PS5, forma e design: vi piacerebbe averla in casa? 62

Partendo dalla forma anomala e molto aggressiva del kit di sviluppo di PS5, sareste contenti di avere in casa una console con quel design? O preferireste qualcosa di più discreto?

VIDEO di Pierpaolo Greco   —   02/12/2019

Indice

Sono davvero troppe le indiscrezioni che sembrano puntare tutte verso la stessa direzione: ovvero verso un kit di sviluppo di PS5 dalla forma iper aggressiva e assolutamente fuori dagli schemi odierni. Ora, è chiaro che trattandosi di un devkit è assai difficile che vedremo una roba del genere sul mercato, ma se invece fosse proprio così?

Però prima di rispondere a questa domanda e magari darvi anche le mie considerazioni, è come sempre doveroso fare un piccolo passo indietro.

Il devkit di PS5

Risalgono infatti a questo ottobre le prime voci di corridoio che confermavano l'originale e atipica forma del devkit di PS5 ed ovviamente non si sono fatti attendere i primi render grafici realizzati da appassionati e professionisti per dare una concretezza a queste ipotesi e a tutto il chiacchiericcio. Un po' come avviene con gli smartphone da qualche anno, diversi modellatori si dilettano a trasformare in concept art o veri e propri modelli 3D, brevetti e indiscrezioni che circolano in rete, e proprio i ragazzi di Let's Go Digital sono stati tra i primi a dare una forma tangibile al kit di sviluppo di PlayStation 5.

Da quel momento è partito un dibattito online, ben visibile anche tra i nostri commenti, tutto rivolto a quella forma davvero insolita e decisamente troppo aggressiva per una console da piazzare in salotto. Triangolare, i lati lunghi arricchiti di feritoie sporgenti quasi fossero il cruscotto di un'automobile, un buco centrale anche questo colmo di feritoie e la doppia colorazione grigia, nera, che conferisce al tutto un aspetto un po' troppo plasticoso, quasi di scarso valore.

Sembra davvero di ritrovarsi davanti alle forme esagerate e ultra vistose delle console anni 80 e 90, completamente in controtendenza con quel minimalismo e quella ricerca di forme discrete a cui punta ormai la tecnologia da più di un decennio.

Una console da impilare

E poi, a sorpresa, questo weekend ecco arrivare persino una foto, assolutamente non ufficiale e magari persino ritoccata ad arte, dove questo devkit di PS5 sembra essere reale, concreto, appoggiato sulla scrivania di qualche sviluppatore e tremendamente simile proprio a quel render 3D di un paio di mesi fa. Tutto coincide e ritorna, ad eccezione dello schema di colori che appare invertito nell'uso del grigio e del nero. Per il resto, ecco la forma triangolare, le scanalature laterali e la grande rientranza centrale.

Una forma che sembra in parte essere collegata alle necessità di raffreddamento della console nell'uso tipico che ne fanno gli sviluppatori. Stando infatti alle parole di un giornalista della testata The Verge, molti sviluppatori tendono a far girare diversi stress test di un gioco in sviluppo in contemporanea su più kit. E per far questo posizionano le console magari sulla stessa scrivania, una sopra l'altra, in pila per avere un accesso veloce e comodo a tutte. Avere una rientranza così vistosa al centro e gran parte delle feritoie sui lati, permette di utilizzare questa disposizione senza avere problemi di surriscaldamento visto che l'aria può circolare perfettamente anche se gli spazi superiori e inferiori di una console sono occupati da altre due macchine che stanno girando al massimo delle loro capacità.

Il DualShock 5

Quello che è molto interessante vedere nella foto è anche la presenza dell'ipotetico, nuovo DualShock 5.

Qui purtroppo è molto complesso riuscire a notare delle differenze con il DualShock 4 di PS4 visto che i due controller si distanziano pochissimo da un punto di vista del design, come evidenziato da un brevetto trovato in rete a metà novembre. Sembra infatti che il nuovo DualShock 5 abbia dimensioni e forme identiche al DS4 e si differenzi solo per gli analogici leggermente più piccoli, i grilletti poco più grandi e per la scomparsa della lightbar e dell'attacco micro-USB a favore di un'altra porta, forse una USB-C, e di diversi collegamenti per cuffie e microfono nella parte inferiore. Purtroppo dalla foto non è facile capire se i due controller siano entrambi dei DS5 oppure uno dei due sia un vecchio DualShock 4, ma di sicuro è sospetto vedere quel cavo USB entrare nel pad poggiato sulla PS5 visto che a occhio sembra che questo abbia delle corna più tozze rispetto a quello poggiato sulla scrivania, probabilmente essenziali per alloggiare i nuovi motori aptici di vibrazione e la tecnologia che gestisce i grilletti adattivi.

Non E Dualshock 5
DualShock 4

Ora, queste sono solo ipotesi basate su informazioni, immagini e foto assolutamente non ufficiali o verificate e per questo motivo non mi voglio lanciare in altre speculazioni però vorrei commentare un attimo con voi la forma di questo kit di sviluppo e spingermi un attimo oltre coinvolgendovi. Personalmente, immaginare che la PS5 finale messa in commercio possa ricalcare questo design se da un lato mi stuzzica perché vorrebbe significare di avere finalmente una console davvero diversa da tutto il resto che c'è sul mercato, dall'altro mi preoccupa moltissimo perché immaginare di avere quel coso sulla mia bella scrivania pulita o in salotto su un tavolino di design o su una libreria arredata con gusto, vuol dire rovinare l'arredamento in un attimo. E se anche voi vivete in casa con una donna, sapete bene a quali discussioni bisogna andare incontro...

Quindi quello che vi chiedo è: vi piacerebbe avere una PS5 con quella forma o comunque con un design molto appariscente? Oppure preferite le tendenze degli ultimi anni dove i pezzi di tecnologia tendono a sparire all'interno della casa e dell'arredamento? E se questa forma volesse significare una maggiore dissipazione termica e quindi meno rumore prodotto dalla console, sareste disposti a rinunciare a un design più fine ed elegante per avere una PS5 più silenziosa?