Xbox Series X|S: come attivare l'audio spaziale per le cuffie

Windows Sonic, Dolby Atmos o DTS Headphone:X sono le tre soluzioni Xbox Series X e S per l'audio spaziale con le cuffie: ma come si attivano? E quale scegliere?

VIDEO di Raffaele Staccini —   02/12/2020
34

Xbox Series X e Xbox Series S sono finalmente arrivate nelle case dei giocatori. Tanti di voi si staranno quindi godendo le grandi potenzialità audio e video delle nuove console Microsoft: magari qualcuno di voi ha persino comprato un nuovo televisore per sfruttare la risoluzione 4K o i 144Hz a 1080p, e qualcun altro avrà preso delle nuove e fiammanti cuffie da gaming.

Ma siete davvero sicuri che le state sfruttando al 100%? Non ne siamo così convinti. Dopo che qualche giorno fa vi abbiamo dato dei consigli per utilizzare al meglio un TV pensato per la next-gen, ecco quindi un piccolo trucco a cui potete accedere in pochi secondi.

Le console Microsoft offrono davvero tanto a chi vuole avere un audio immersivo, ma per farlo richiedono un minimo di intraprendenza da parte del giocatore. Nascoste sotto l'opzione "Output Audio e Volume" delle Impostazioni, infatti, si possono selezionare tre diversi formati di codifica audio per le cuffie. Il trucco di oggi, quindi, è semplice: sceglietene uno. A prescindere dalle diversità tra ognuno di questi, tutti e tre permettono di sfruttare una delle più importanti innovazioni in campo sonoro degli ultimi anni: l'audio spaziale. Si tratta di un approccio che permette di migliorare la precisione delle fonti sonore nello spazio creando un ambiente tridimensionale virtuale. Una caratteristica davvero utile quando si gioca: in multiplayer competitivo si riesce a capire la direzione dei passi dei nemici o da dove può arrivare una granata, ma anche nei giochi in singolo si possono ottenere dei vantaggi. Banalmente già una migliore resa dei dialoghi può rendere l'esperienza molto più coinvolgente.

Ss2

Ma ora la domanda che tutti vi state ponendo è: quali sono queste tre opzioni? E perché mai dovremmo sceglierne una piuttosto che un'altra? La risposta alla prima è semplice: Xbox supporta Windows Sonic, Dolby Atmos e DTS Headphone:X. Alla seconda domanda, invece, è più difficile dare una risposta definitiva.

Windows Sonic è il sistema audio integrato in Windows 10 e nelle console Xbox. È gratuito per tutti coloro che hanno una console Microsoft e non richiede altro che selezionarlo dall'opzione formato cuffie. Dolby Atmos per le Cuffie, al contrario, richiede l'utilizzo dell'app Dolby Access e una licenza a pagamento dal costo di 17,99 euro. E lo stesso vale anche per DTS Headphone:X, che richiede un'app dedicata, DTS Sound Unbound, e l'acquisto di una licenza del costo di 19,99 euro (entrambe le opzioni sono in sconto al momento in cui scriviamo, ndr).

Di fatto l'obiettivo delle tre soluzioni è il medesimo e le differenze nella resa dell'audio sono spesso minime. Per alcuni Dolby Atmos è poco profondo, mentre altri considerano Windows Sonic un po' eccessivo nella riproduzione. Di fatto, quindi, la preferenza per una soluzione o un'altra dipende molto dai gusti: la soluzione migliore sarebbe provarle tutte, sfruttando anche i giorni di prova gratuiti offerti da Dolby e DTS, e decidere di conseguenza. Oppure averle tutte a disposizione e usare l'opzione che ci piace di più nei diversi giochi. Se non siete grandi esperti, comunque, scegliere Windows Sonic può essere una buona opzione per risparmiare tempo e denaro. I vantaggi delle soluzioni a pagamento sono spesso limitati e anche la proposta di Microsoft offre un'esperienza senza dubbio superiore a quella predefinita.

L'importante, insomma, è che attiviate l'audio spaziale, per cominciare così a godervi anche un suono next-gen. E voi quale soluzione avete preferito per le nuove Xbox? Fatecelo sapere nei commenti qua sotto.