Cliff Bleszinski sente nostalgia dei titoli tripla A 0

E ne parla in una lunga intervista con Venture Beat

NOTIZIA di Mattia Armani —   24/01/2013

Cliff Bleszinski, ovvero l'uomo a cui è associata l'immagine di Gears of War, ha lasciato Epic all'inizio dello scorso ottobre, dopo svariati anni di collaborazione.

Lo sviluppatore è quindi entrato in una sorta di stasi. Forse corteggiato da Ubisoft non sembra aver preso decisioni, lavorando, molto lentamente, su un misterioso progetto Silverstreak. Ma il mondo dei titoli tripla A resta al centro dei pensieri dello sviluppatore che, ha rivelato, ha addirittura considerato di aprire un proprio studio di sviluppo. Ma Bleszinski non vuole assolutamente lanciarsi come un folle capitano trascinando dietro di se l'equipaggio e sperando che tutto vada bene.

Vuole invece una squadra, costruita e rinforzata progressivamente. Ma anche con quest'idea in mente i dubbi dello sviluppatore sono molti e appare sinceramente spaventato dalla pesante corona che porta chi è responsabile delle vite e delle famiglie dei propri dipendenti. Ma la strada dell'indie, che risolverebbe parecchi di questi dilemmi, non sembra essere appetibile per CliffyB che adora il livello di importanza e visibilità garantito dal creare qualcosa di grosso, cattivo e costoso.


Link: Venture Beat - La vita dopo Epic