Miyamoto risponde alla domanda del secolo: perché Luigi è verde? 60

Non ci si dormiva la notte

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   09/04/2013

Qual è il mistero dell'umanità che da anni non fa dormire le persone di notte? Fatima? Gli alieni? Il contratto del designer della Duna? No, i videogiocatori hanno ben altro a cui pensare. Ad esempio molti saranno felici di sapere le profonde motivazioni che spinsero Nintendo a dare a Luigi, il fratello di Mario, una tutina verde (questo per la grande N è l'anno di Luigi, dopotutto).

Ne ha parlato Shigeru Miyamoto in un'intervista a Rolling Stones: "...a causa dei limiti di memoria, il secondo personaggio (di Super Mario Bros. per NES ndr) doveva essere identico al primo. Ne abbiamo preso atto ma ci siamo detti che anche se i due personaggi erano uguali, potevamo colorarli in modo differente. Purtroppo avevamo dei limiti anche nella paletta dei colori da cui attingere e non avevamo molta scelta. Così abbiamo guardato alle tartarughe del gioco, che avevano le teste color pelle e i gusci verdi. Quindi abbiamo usato la paletta dei colori delle tartarughe per il secondo personaggio, che abbiamo accettato proprio per via delle limitazioni tecniche di cui sopra. Ora avevamo i due personaggi. Erano identici, colori a parte. Sembravano gemelli. Abbiamo così deciso che lo sarebbero stati effettivamente e che l'altro personaggio (Luigi), sarebbe stato il più giovane."

Fonte: Kotaku