Electronic Arts è stata giudicata la peggiore compagnia d'America per il secondo anno di fila 15

Il sondaggio si è concluso come previsto

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   09/04/2013

L'assunzione di responsabilità di Peter Moore ("Possiamo fare di meglio. Faremo di meglio") di quattro giorni fa non ha purtroppo sortito effetto rispetto al sondaggio annuale indetto da The Consumerist, e così Electronic Arts è stata votata per il secondo anno di fila come la "peggiore compagnia d'America".

Moore aveva puntato il dito contro una campagna di discredito avviata da alcuni gruppi conservatori, a suo avviso nata per via delle scelte di EA all'interno di franchise come The Sims, che consentono ai giocatori di scegliere liberamente il proprio orientamento sessuale. Che sia o meno questa la ragione dietro i tantissimi voti ricevuti dal colosso californiano, sarà dura verificarlo. Nel frattempo il publisher deve fare i conti con un netto 78% di votanti che l'hanno indicata come "peggiore compagnia d'America".

Fonte: Polygon