Digital Foundry analizza tutte le versioni di F1 2015

Pochi colpi di scena

NOTIZIA di Dario Rossi —   14/07/2015
57

Digital Foundry ha messo le mani su F1 2015, il nuovo simulatore Codemaster, nelle versioni console e PC. Il risultato è in linea con quanto visto in altre produzioni multipiattaforma, la versione PC vince su quelle console grazie alla possibilità di selezionare i vari effetti grafici, al filtro anisotropico a 16x e una qualità ombre migliore. La versione PlayStation 4 è l'unica di quelle console a girare a 1080p nativi, laddove quella Xbox One non gira come dichiarato a 900p, bensì a 1440x1080 pixel, una bizzarra risoluzione, già vista in altre occasioni, che porta a far lavorare lo scaler solo sull'asse orizzontale.

Digital Foundry analizza tutte le versioni di F1 2015

Entrambe le versioni sono, come accennato sopra, in balia di numerosi effetti in post processing, come aberrazione cromatica, motion blur, e profondità di campo, che ammorbidiscono l'immagine togliendo terreno al vantaggio conquistato dalla console Sony con il maggiore numero di pixel visualizzati. Entrambe le console utilizzano una soluzione di anti-aliasing di tipo SMAA, come quella PC, ma non garantiscono le medesime prestazioni in gioco e fanno fatica a mantenere costanti i sessanta fotogrammi al secondo, con meno difficoltà da parte di PlayStation 4, che viene giudicata quindi la versione console maggiormente consigliabile.