Fallisce un altro studio dedito ai giochi single player: Perfect World chiude Runic Games, lo studio di Hob e dei Torchlight, e cancella Gigantic, licenziando altri sviluppatori  111

L'ultimo gioco di Runic Games, Hob, non deve aver venduto bene

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —  2 settimane fa

Brutte notizie per il mondo dei videogiochi e per gli amanti del single player (non certo le prime): il publisher cinese Perfect World ha infatti rallentato il MoBA Gigantic, licenziando una grossa fetta del team di sviluppo (Motiga), e ha chiuso Runic Games (formato da ex-Blizzard), lo sviluppatore dei due Torchlight e del recente Hob. Evidentemente quest'ultimo, un titolo essenzialmente single player (come del resto i Torchlight), deve essere andato molto male sul mercato e la sempre maggiore attenzione dei publisher verso i giochi servizi deve aver fatto il resto. Di nostro pensiamo che sia soprattutto quest'ultimo aspetto ad aver pesato, perché i Torchlight sono stati un grandissimo successo e Hob è sempre stato presentato come un titolo d'intermezzo, come confermato nello stesso comunicato stampa diramato da Runic Games per spiegare la situazione.

Perfect World di suo ha dichiarato che continuerà a vendere i giochi di Runic Games e che Gigantic sarà portato avanti da un team più piccolo.