Ubisoft: i ricavi dei publisher sulle copie fisiche sono il 55% del prezzo, su quelle digitali il 70%; Microsoft, Nintendo e Sony prendono il 20% delle royalty  85

Una tabella svela i vari margini

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   12/02/2018

Dal resoconto finanziario di Ubisoft stanno emergendo moltissime informazioni interessanti sul funzionamento dell'industria dei videogiochi.

Ad esempio dalla tabella sottostante apprendiamo il margine dei ricavi dei publisher per ogni copia venduta nei negozi fisici e digitali. Stando a quanto possiamo leggere, del prezzo di ogni copia fisica venduta, il 25% del totale va ai negozi/catene, mentre il 20% va ai possessori delle piattaforme (Sony, Microsoft e Nintendo). Al publisher rimane quindi un margine lordo del 55% (su cui possono gravare altri costi, che però non vengono specificati).

Per le copie digitali, il margine dei negozi sale al 30% (ciò che prendono ad esempio Steam, PlayStation Store, Xbox Store o GOG su ogni copia venduta), ma non ci sono royalty. Il margine lordo è quindi del 70%.

Ovviamente vanno poi considerate le tasse, ma quelle cambiano da paese a paese e sono un discorso a parte.