La pubblicazione del gioco amatoriale Hunt Down The Freeman, ispirato alla serie Half-Life, genera un po' di polemiche su Valve 26

Hunt Down The Freeman non sembra essere un buon titolo, purtroppo

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   26/02/2018

Il 24 febbraio è stato pubblicato su Steam "Hunt Down The Freeman", titolo amatoriale dedicato alla serie Half-Life che ci mette nei panni di uno dei cattivi, il sergente Mitchell, membro dell'H.E.C.U. Fin qui niente di strano, senonché il gioco costa la bellezza di 22,99€ (19,54€ in offerta lancio) e non è proprio splendido, a essere buoni.

Sostanzialmente si tratta di una grossa mod autonoma di Half-Life 2 dal design mediocre e piena di errori, con una storia banale e mal scritta, definita da alcuni su Steam di livello adolescenziale. Insomma, si tratta di un mezzo disastro, che costa pure dei soldi.

Di fronte alla bassa qualità di Hunt Down The Freeman si è riaccesa anche la polemica contro Valve. Alcuni hanno infatti sottolineato come lo studio di Gabe Newell abbia permesso a un titolo simile di essere pubblicato a pagamento su Steam senza opporre la minima resistenza. È giusto che Valve lasci trattare così la serie Half-Life? Ossia che, da possessore del brand, non lo tuteli minimamente? Non si tratta di una questione da poco. Ad esempio vi immaginate Nintendo che consenta la pubblicazione di giochi amatoriali a pagamento con Super Mario protagonista senza controllarli?

Insomma, affermano alcuni: la serie è ufficialmente in stasi, molti hanno perso le speranze di vederla conclusa, ma almeno non lasciate che sia violata in questo modo.