Il nuovo Battlefield non avrà più microtransazioni pay-to-win: "Alla fine siamo videogiocatori anche noi e capiamo perché le odiano"

Nel 2018 un nuovo Battlefield

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   05/03/2018
45

Ormai dovrebbe essere noto che nel 2018 giocheremo a un nuovo Battlefield, titolo che sarà sicuramente tra i protragonisti dell'E3 2018 di Electronic Arts.

Jason Schreier, giornalista videoludico tra i migliori sulla piazza, ha avuto modo di parlare con qualcuno interno al team di sviluppo, ottenendo delle informazioni interessanti sul lato microtransazioni.

A quanto pare la lezione Star Wars: Battlefront II è servita e DICE sta facendo di tutto per elaborare un sistema di microtransazioni che non sia distruttivo per il gameplay e, soprattutto, per le vendite del gioco. Insomma, l'obiettivo è che non ci siano microtransazioni pay-to-win, perché la polemica sulle casse premio degli scorsi mesi non è stata presa alla leggera: "Alla fine siamo videogiocatori anche noi e capiamo perché le odiano". In merito al rumor sull'ambientazione, ossia la Seconda Guerra Mondiale, pare che sia confermata. Per saperne di più sul gioco, bisogna attendere l'annuncio ufficiale.

Il nuovo Battlefield non avrà più microtransazioni pay-to-win: "Alla fine siamo videogiocatori anche noi e capiamo perché le odiano"