PSN: ritorno parziale questa settimana, totale entro maggio  302

E programma di benvenuto previsto

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   01/05/2011

Si è tenuta questa mattina l'annunciata conferenza ufficiale da parte di Kaz Hirai sulla faccenda PlayStation Network, che ha portato ad alcune informazioni sullo stato delle cose e sulle previsioni di ritorno alla normalità.

Per questa settimana è previsto un ritorno "parziale", ovvero solo di parte delle funzionalità, mentre la piena funzionalità arriverà solo entro maggio, ancora senza una data precisa. Queste sono le opzioni che verranno riattivate a giorni:

  • Verifica online dei giochi e utilizzo dei giochi scaricati
  • Ritorno dell'infrastruttura per giocare online ai titoli PlayStation 3 e PSP
  • Accesso alla gestione dell'account con necessità di cambio della passowrd
  • Gestione della lista amici
  • Funzionalità chat (non viene nominata la chat vocale, promessa secondo alcune voci in questi giorni)
  • PlayStation Home
  • Accesso a Music Unlimited di Qriocity su PS3 e PSP per gli utenti registrati
  • Accesso ai film scaricati a noleggio e non ancora sfruttati su PS3, PSP e MediaGo
Il resto delle funzionalità, dunque, tra cui ovviamente anche PlayStation Store, verranno riattivate nel corso di maggio, con date che verranno annunciate successivamente da Sony.

E' stato annunciato un programma di bentornato agli utenti, per ringraziare della pazienza, chiamato "Welcome Back", ancora da definire precisamente: all'interno ci sarà la possibilità di ottenere un abbonamento gratuito per 30 giorni a PlayStation Plus o un'estensione gratuita di ulteriori 30 giorni per i già iscritti al programma e stessa cosa per quanto riguarda Qriocity. Oltre a questo, sono previsti vari contenuti gratuiti da decidere in base alla zona di utenza, che verranno messi a disposizione quando gli standard di PSN saranno ritornati alla normalità (probabilmente con il ritorno dello Store a pieno regime, viene da pensare).

Per aumentare la sicurezza del sistema, Sony ha intrapreso queste manovre:
  • Aggiunto software automatico di monitoraggio e configurazione in difesa di attacchi esterni
  • Aumentato il livello di codifica e protezione dei dati
  • Aumentata la possibilità di rilevare intrusioni all'interno del network, accessi non autorizzati e pattern di attività insolita
  • Implementazione di ulteriori firewall
Di fatto continuano ad esserci incertezze sulla questione delle carte di credito: Kaz Hirai ha affermato che dei 78 milioni circa di utenti registrati almeno 10 milioni avevano registrati i dati delle carte di credito, continuando a sostenere che nonostante non ci siano segni evidenti di furto dei dati legati alle carte di credito ci sia la necessità di stare vigili e attenti ad eventuali movimenti sospetti e non autorizzati delle carte.

Fonte: PlayStation blog