Battlefield 1: Digital Foundry analizza la patch per Xbox One X, con ottimi risultati tranne che per un particolare 5

Ottimi riscontri per l'upgrade 4K di Battlefield 1, sebbene ci sia uno strano bug

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   03/08/2018

Battlefield 1 ha infine ottenuto l'atteso upgrade per Xbox One X, con una patch che ha portato la risoluzione a 4K e migliorato le performance grazie al potenziale aggiuntivo offerto dalla nuova console Microsoft.

Digital Foundry ha ovviamente effettuato la sua solita analisi tecnica sulla patch in questione, rilevando in gran parte degli ottimi risultati. Come su PlayStation 4 Pro, anche su Xbox One X il gioco utilizza una risoluzione dinamica ma riesce a raggiungere i 4K nativi piuttosto a lungo, risultato peraltro ben lontano dal massimo ottenibile sulla console Sony pari a 2816x1584. Nonostante la soluzione dinamica, la versione Xbox One X mantiene comunque una risoluzione generalmente più alta rispetto alla controparte su PS4 Pro in ogni situazione, ottenendo un output video superiore di oltre il doppio in termini di conteggio di pixel visualizzati.

Migliorate anche le performance in termini di framerate, sebbene Battlefield 1 non riesca a mantenersi fisso sui 60 fps nemmeno in questo caso, tuttavia i miglioramenti rispetto alle altre versioni sono sensibili. Tuttavia, Digital Foundry ha rilevato anche uno strano problema, che potrebbe essere facilmente risolvibile con una ulteriore patch: sembra infatti che il gioco subisca degli evidenti cali di fluidità nel caso in cui sia attiva una party chat sulla console via Xbox Live. Nel frattempo, siamo in attesa a questo punto del lancio del nuovo capitolo, ovvero Battlefield V, previsto per il 19 ottobre 2018.