Blizzard, il co-fondatore lascia lo studio dopo 28 anni 15

Frank Pearce ha annunciato che lascerà il proprio incarico in Blizzard per dedicarsi ad altre attività. Nel suo comunicato il ringraziamento rivolto a tutti i fan dell'azienda.

NOTIZIA di Davide Spotti —   20/07/2019

Frank Pearce, uno dei co-fondatori di Blizzard Entertainment, ha rivelato che lascerà l'azienda dopo 28 anni. L'annuncio della sua partenza è stato effettuato attraverso un comunicato ufficiale diramato nella giornata di ieri.

"È arrivato il momento di allontanarmi da Blizzard e passare il testimone alla prossima generazione di leader", ha scritto Pearce. "Guardando indietro, so quanto sia stato incredibilmente fortunato a far parte di quello che è diventata Blizzard".

La partenza di Pearce arriva a meno di un anno di distanza da quella di Mike Morhaime, mentre l'altro co-fondatore, Allen Adham, aveva abbandonato la società nel 2004 per poi farvi ritorno nel 2016.

"Nessuno di voi lo ha visto pubblicamente, né ha percepito il profondo impatto che ha avuto in Blizzard e sulla cultura in particolare", ha commentato il presidente di Blizzard, J. Allen Brack. "Ma Frank è stato qui sin dall'inizio, costruendo ed espandendo le fondamenta e sostenendo tutto ciò che Blizzard fa. Blizzard è migliore grazie a Frank Pearce."

Ho lavorato duramente e molto appassionatamente per tanto tempo", ha aggiunto Pearce nella sua lettera di commiato. "Ora è tempo per me di riflettere su ciò che verrà dopo. Ho intenzione di trascorrere più tempo in mezzo alla natura. Mi piacerebbe imparare a suonare uno strumento. Spero di dedicare più tempo ad aspetti della mia vita che potrebbero non aver ricevuto molta attenzione in passato. Una cosa è certa: continuerò a far parte della famiglia Blizzard."

"La mia richiesta e la mia speranza per tutti voi è che possiate continuare a vivere i valori di Blizzard e che siate gentili e rispettosi l'un l'altro mentre sperimentate quello che Blizzard ha in serbo per il futuro. Blizzard è un posto speciale e una comunità speciale, e tutti quelli con cui interagite sono importanti per la prosecuzione del viaggio".