Brothers in Arms esiste, ma Gearbox non ne parla dopo il caos di Aliens: Colonial Marines

C'è un nuovo gioco di Brothers in Arms in sviluppo presso Gearbox, ma il team non ne vuole parlare anche a causa del caos emerso con Aliens: Colonial Marines.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   14/09/2021
19

Gearbox sta lavorando a un nuovo Brothers in Arms, è emerso in una discussione nel podcast Game Maker's Notebook con Randy Pitchford, ma il team non ha intenzione di annunciare o mostrare nulla almeno per un bel po', dopo il caos emerso con Aliens: Colonial Marines.

Secondo il capo di Gearbox, il problema di Aliens: Colonial Marines è stato il fatto di essere stato annunciato troppo presto, dando peraltro tutta la colpa a publisher e alla compagnia detentrice dei diritti cinematografici, ovvero Fox e Sega.

"L'inchiostro non si era ancora asciugato e già non potevano trattenersi, Fox e Sega", ha affermato Pitchford, "Fox era così esaltata che voleva dimostrare al mondo come il suo business delle licenze stesse andando benissimo", ha spiegato il capo di Gearbox, di fatto additando le due compagnie come principali responsabili del caos emerso dopo la presentazione.

Brothers in Arms: Furious 4 doveva essere il capitolo più recente, ma venne cancellato nel 2015
Brothers in Arms: Furious 4 doveva essere il capitolo più recente, ma venne cancellato nel 2015

"Sega era molto emozionata e voleva anche lei far sapere a tutti che si stava muovendo in progetti tripla A di più grosso calibro, portando avanti delle vere scommesse. Dunque il contratto non era nemmeno registrato e già venne annunciato l'accordo". La questione avrebbe creato troppe aspettative fin dall'inizio, secondo Pitchford: "Nel momento in cui si è sentito di Gearbox e Aliens con Unreal Engine, tutti si sono subito immaginati il gioco nella propria testa e non c'è stata più speranza per noi".

Stranamente, Pitchford si concentra sull'aspetto dell'annuncio come elemento centrale della controversia su Aliens: Colonial Marines, ma in verità il problema maggiore è nato dopo la presentazione del gioco da parte di Gearbox, perché questa si basava su una build apparsa decisamente più avanzata, tecnicamente, rispetto a quello che è poi stato il gioco definitivo, protagonista di un notevole downgrade.

In ogni caso, Gearbox non ha intenzione di attraversare di nuovo una situazione del genere, dunque mostrerà il nuovo Brothers in Arms solo quando sarà pronto a essere mostrato: "Stiamo lavorando a un nuovo Brothers in Arms, ma non dirò un cavolo finché non abbiamo qualcosa di pronto", ha affermato Pitchford, riferendo che il suo team preferisce annunciare qualcosa quando c'è una certa sostanza dietro, spiegando che "non abbiamo annunciato Borderlands 3 finché non ha raggiunto lo stato di beta".

Dunque c'è un nuovo Brothers in Arms in sviluppo, e questa è l'informazione principale, considerando che l'ultimo capitolo PC e console è Brothers in Arms: Hell's Highway del 2008, con alcuni capitoli successivi usciti solo su piattaforme mobile e la cancellazione di Furious 4.