Call of Duty: Modern Warfare userà la fotogrammetria 31

Call of Duty: Modern Warfare utilizzerà la tecnica della fotogrammetria per oggetti e scenari, per aumentare il realismo della resa grafica.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   19/06/2019

Activision ha svelato che Call of Duty: Modern Warfare utilizzerà la tecnica della fotogrammetria per oggetti e scenari, in modo da aumentarne il realismo. In realtà bisognerebbe parlarne al passato, visto che immaginiamo il grosso del lavoro sia ormai stato fatto.

La tecnica della fotogrammetria è ormai abbastanza diffusa nello sviluppo dei videogiochi, perché permette di ottenere buoni, quando non ottimi oggetti 3D in modo abbastanza rapido. Oltretutto riprodurre oggetti reali invece di modellarli da zero ha l'indubbio vantaggio di poterne mantenere le imperfezioni, ossia tutti quei dettagli impossibili o semplicemente lunghissimi da realizzare a mano.

Stando a quanto raccontato, dopo i primi esperimenti gli sviluppatori di Infinity Ward si sono letteralmente galvanizzati per la fotogrammetria. Secondo Joel Emslie, art director di Call of Duty: Modern Warfare, i giocatori noteranno la differenza avvicinandosi agli oggetti, ossia quando entreranno in contatto con i dettagli di 64 pixel per pollice.

Insomma, Call of Duty: Modern Warfare mira a essere il più bel capitolo della saga, almeno dal punto di vista grafico. Prima di lasciarvi vi ricordiamo che l'uscita del gioco è prevista per il 25 ottobre su PC, Xbox One e PS4.