Doom Eternal, la serie è rimasta viva per come affronta il tema del bene contro il male 18

Per gli sviluppatori di Doom Eternal, la serie è rimasta rilevante nel corso degli anni grazie al modo in cui affronta il tema della lotta del bene contro il male.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   13/07/2019

Il creative director Hug Martin e l'executive producer Marty Stratton hanno spiegato la longevità del franchise Doom, di cui sta per essere pubblicato Doom Eternal, con il modo in cui mette in scena la lotta del bene contro il male.

Il Doom Slayer, il protagonista del reboot e di Doom Eternal, è un personaggio universale che combatte contro dei demoni, il simbolo del male per eccellenza. In sostanza il gioco realizzerebbe il desiderio innato dei videogiocatori di essere dei super eroi senza paura che affrontano il male più puro. In effetti i temi della serie Doom sono difficilmente fraintendibili, tanto sono diretti.

Comunque sia la parte più difficile dello sviluppo di Doom e Doom Eternal è stato fare in modo che questi temi avessero una degna cornice a livello tecnico e di gameplay. Con Doom la missione è decisamente riuscita, chissà se Doom Eternal bisserà.

Per saperlo non resta che aspettare il 22 novembre, quando Doom Eternal sarà pubblicato per PC, Xbox One, Nintendo Switch e PS4. Successivamente uscirà anche su Google Stadia.