Empire of Sin: nel gioco c'è anche la bisnonna di John Romero che era una vera gangster negli anni 20

Empire of Sin contiene anche la bisnonna di John Romero, Elvira Duarte, vera gangster in Messico negli anni 20 e protagonista del trailer dedicato alla festa della mamma.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   10/05/2020
11

Empire of Sin ha pubblicato un trailer dedicato alla festa della mamma, incentrato su un personaggio veramente speciale presente all'interno del nuovo gioco, ovvero la bisnonna di John Romero che, a quanto pare, era veramente una gangster negli anni 20.

Evidentemente, anche ai tempi del proibizionismo in America c'erano mamme che esulavano alquanto dagli stereotipi classici: come riportato nel video che potete vedere qui sopra, la bisnonna di Romero, leggendario game designer che ha contribuito alla creazione dell'originale Doom, era un boss della malavita in Messico negli anni 20.

Su questo storico personaggio realmente esistito è stata costruita Elvira Duarte, che compare come boss all'interno di Empire of Sin, il nuovo gioco di Romero Games e Paradox che mette in scena gli scontri fra criminali e polizia negli anni 20, all'epoca del proibizionismo in America.

L'informazione era stata già diffusa tempo fa da Romero, ma è curioso notare come sia stata utilizzata in questo caso per caratterizzare un nuovo video di presentazione del gioco in occasione della festa della mamma, celebrando dunque un personaggio materno piuttosto distante dalla figura classica che si assocerebbe al ruolo, andando nettamente al di là degli stereotipi di genere peraltro.

Secondo quanto riferito, Elvira Duarte nella realtà gestiva diversi bordelli in Messico, per poi ritirarsi dalla criminalità organizzata dopo aver vinto la lotteria, dedicandosi a una vita agiata ma anche al supporto della comunità locale. Il modello 3D del personaggio all'interno del gioco è costruito proprio sull'immagine reale, a partire dalle vere foto di Elvira.

Empire of Sin è stato recentemente rinviato all'autunno 2020, l'ultima volta è stato provato alla ParadoxCon da Aligi Comandini.

Empire Of Sin 00002