Fan di PS5 e stampa ipocriti: non vogliono i giochi di Bethesda come esclusive Xbox

Stando all'ex Microsoft Mike Ybarra, i fan di PlayStation e la stampa sono degli ipocriti, perché non vogliono che i titoli di Bethesda diventino esclusive Xbox.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   24/09/2020
611

L'ex Microsoft Mike Ybarra, attualmente impegnato con Blizzard, ha dato sostanzialmente degli ipocriti a quelli che non vogliono che la casa di Redmond renda esclusive Xbox i titoli di Bethesda. La frecciata sembra essere rivolta in particolare ai fan PlayStation, i più vocali a chiedere che Microsoft pubblichi i suoi giochi anche su PS5. C'è da dire che non è mancata una forte stoccata anche verso la stampa, rea di aver sposato questa stramba posizione.

Ybarra: "Moltissimi fan ed esponenti della stampa stanno implorando di non rendere i giochi di Bethesda esclusivi (temporaneamente o completamente). Lo capisco, ma mi chiedo se le richieste sarebbero le stesse nel caso i soggetti coinvolti fossero diversi. #Aggressive"

Ybarra ha usato dei toni molto eleganti per attaccare certi atteggiamenti, ma ha centrato il punto. In effetti non si capisce bene per quale motivo Microsoft non dovrebbe trasformare in esclusive i titoli di Bethesda e studi collegati. Lunatici a parte, qualcuno chiederebbe mai a Sony di pubblicare su Xbox un God of War o un The Last of Us 2 solo perché così farebbe più soldi? D'altro canto perché Microsoft non dovrebbe applicare ai suoi nuovi giochi le stesse politiche che già sta praticando con altri suoi titoli first party (Gears 5, Forza Horizon 4 e Halo Infinite, tanto per fare qualche esempio)?

Qualcuno afferma che Microsoft avrebbe solo vantaggi nel pubblicare anche su PS5, ma ne siamo davvero sicuri? Quindi avrebbe speso 7,5 miliardi di dollari per lasciare sostanzialmente tutto com'è e avere solo più giochi al lancio su Xbox Game Pass? A questo punto non poteva semplicemente pagare gioco per gioco invece di lanciarsi in una simile impresa? Perché poi dovrebbe rinunciare a una leva così forte per spingere i suoi prodotti? Inoltre, ve la immaginate Microsoft a fare eventi Xbox in cui annuncia giochi degli Xbox Game Studios che usciranno anche su PS5? Sarebbe leggermente controproducente.

Qualcuno ha fatto notare tutte queste contraddizioni e ha dato anche la soluzione al problema: perché invece di chiedere a Microsoft di rinunciare alle sue esclusive, i fan non chiedono a Sony di accettare l'Xbox Game Pass su PlayStation? In questo modo si risolverebbe ogni conflitto.