iPhone: crash per le app su iOS a causa di un bug di Facebook, come rimediare 4

Numerose app per iPhone, come Spotify, Pinterest e Tinder, vanno in crash: colpa di un bug di Facebook che affligge proprio iOS, vediamo come rimediare.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   10/07/2020

Le ultime ore di oggi venerdì 10 luglio 2020 non sono particolarmente serene, per i possessori di un iPhone: numerose app su iOS, infatti, stanno andando incontro a crash continui. E il tutto, singolare bizzarria, sembra essere causato da Facebook: cerchiamo di capire cosa sta succedendo e, se possibile, anche come rimediare.

Difatti applicazioni come Spotify, SoundCloud, Waze, Imgur, Pinterest e Tinder continuano ad andare in crash - solo su iPhone, solo su sistema operativo iOS di Apple. Ma perché? Colpa dell'utilizzo, da parte degli sviluppatori, di un kit di sviluppo software di Facebook (SDK), normalmente utilizzato come meccanismo di login. Ciò provoca l'arresto immediato di ogni singola app appena quest'ultima viene avviata; in rari casi durante il suo utilizzo, dopo che l'avvio è andato invece a buon fine.

Facebook ha confermato l'inconveniente: attualmente è al lavoro per trovare una soluzione, che naturalmente verrà introdotta lato server per la sua app principale su iOS. Fatto ciò, tutto il resto a cascata ricomincerà a funzionare correttamente. Ma c'è un altro modo per rimediare, come suggerito da The Verge: la procedura consiste nell'installazione di Lockdown Apps dall'App Store. Si tratta di un firewall che blocca appositamente meccanismi come quello di Facebook.

Vediamo dunque come arrestare i crash delle app su iPhone, tramite installazione di Lockdown Apps.

  • Mettete in download Lockdown Apps dall'App Store
  • Lanciate l'applicazione e seguite le istruzioni a schermo
  • Quando vi viene richiesto di effettuare l'iscrizione o il login, annullate
  • Selezionate "firewall on" in alto all'interno dell'app (attivate così il firewall)
  • Acconsentite e procedete alla creazione di un profilo VPN sull'iPhone
  • Saltate ogni altra finestra, ora le app su iOS riprenderanno a funzionare correttamente