Killzone: Mercenary: Sony ha chiuso i server senza alcun preavviso 68

Sony ha chiuso i server di Killzone: Mercenary per PS Vita senza dare alcun preavviso ai giocatori, probabilmente spinta dal fatto che erano deserti.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   31/05/2020

Sony ha chiuso i server di Killzone: Mercenary senza dare alcun preavviso ai videogiocatori. Facile immaginare che fossero quasi completamente deserti. Del resto stiamo parlando di un gioco per PS Vita, console ormai morta, uscito oltretutto più di sette anni fa.

In verità una piccolissima community ancora oggi dedita a Killzone: Mercenary esisteva, ma stiamo parlando davvero di poche persone. Certo, sarebbe stato gradevole nei loro confronti inviare un messaggio di avviso, come si fa spesso in questi casi e come Sony stessa ha fatto più volte in passato (ad esempio con Driveclub), ma evidentemente non si è ritenuto di doverlo fare per un titolo simile.

Va anche notato come Killzone: Mercenary sia ancora disponibile nel PlayStation Store, dove viene pubblicizzata anche la modalità multiplayer. Speriamo che aggiornino presto la pagina per rimuoverla, lasciando in evidenza solo i contenuti single player, che rimangono comunque attivi.

Sony non ha ancora commentato la chiusura improvvisa dei server di Killzone: Mercenary.

Killzone: Mercenary: Sony ha chiuso i server senza alcun preavviso