Larian Studios, il team di Divinity: Original Sin, sta lavorando a Baldur's Gate 3? - Aggiornata 61

Spunta una voce di corridoio molto interessante, che mette insieme due nomi che possono fare la felicità di tutti gli appassionati di RPG di stampo classico

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   05/10/2018

Aggiornamento: Secondo quanto riferito da Wccftech la voce di corridoio sarebbe stata smentita da Larian Studios. Contattati direttamente dal sito in questione, il team ha negato di essere al lavoro su Baldur's Gate 3, sostenendo peraltro di non aver acquistato diritti per nessuna proprietà intellettuale altrui.



Dal forum RPG Codex è emersa un'interessante voce di corridoio che potrebbe fare felici i molti appassionati di RPG classici e cRPG.

Un utente ha infatti riferito di conoscere uno sviluppatore di Larian Studios, ovvero il team responsabile dell'ottima serie Divinity, di cui si sta ancora celebrando il secondo capitolo con l'uscita di Divinity: Original Sin 2 - Definitive Edition, e che da questo è venuto a sapere che la compagnia ha acquisito i diritti su Baldur's Gate. Secondo il rumor, dunque, Larian starebbe lavorando a Baldur's Gate 3, nientemeno.

Al momento non ci sono conferme né smentite, dunque il tutto va preso esclusivamente come voce di corridoio non essendoci fonti più sostanziose a dare credito alla questione, ma certo l'associazione delle due cose sarebbe molto interessante: i Larian hanno dimostrato di essere in grado di portare avanti la tradizione degli RPG classici in forma videoludica e forse l'integrazione della modalità Game Master con un ipotetico Baldur's Gate 3 potrebbe portare a risultati veramente interessanti. Restiamo dunque in attesa di eventuali sviluppi sulla questione, anche se per il momento la cosa sembra molto vaga.

Tuttavia, c'è un indizio che potrebbe mantenere aperta questa possibilità: su Twitter, stuzzicato sull'argomento Baldur's Gate 3 a partire da un articolo di Rock Paper Shotgun, Brian Fargo ha scritto "In effetti conosco chi sta lavorando a Baldur's Gate 3", dando un po' di credito almeno alla possibilità che il gioco sia effettivamente in sviluppo.