Oculus: quasi 1/5 dei dipendenti di Facebook lavora sui dispositivi VR/AR

Secondo le ultime stime apparse online, sembra che quasi 1/5 di tutta la forza lavoro di Facebook sia impegnata in progetti e dispositivi VR o AR.

NOTIZIA di Luca Forte   —   13/03/2021
30

Ormai è chiaro che Facebook è seriamente intenzionata a guidare il mercato della realtà virtuale e di quella aumentata. L'investimento in Oculus mostrava come la società di Menlo Park puntasse su questa tecnologia, ma sono passati diversi anni e la società non sembra aver perso il suo entusiasmo iniziale. A ulteriore conferma degli sforzi di Facebook arriva un rapporto di The Information che afferma che la società stia attualmente impiegando quasi 10.000 persone per lavorare sulla AR / VR.

Questo rapporto sostiene che questo numero sia pari a quasi 1/5 della forza lavoro totale di Facebook in tutto il mondo. Si stima, infatti, che Facebook abbia alle sue dipendenze circa 58.000 dipendenti.

Il rapporto non approfondisce la composizione di questo, ma segnala globalmente quante persone sono impegnate nei diversi laboratori di Facebook. La società di Mark Zuckerberg, infatti, oltre a Oculus sta lavorando a Project Aria AR e agli smartglass Ray-Ban, costruiti in collaborazione con Luxottica. Tutti progetti più o meno nello stesso ambito AR/VR.

Inoltre potrebbero essere inclusi sia i team dedicati alla ricerca, sviluppo e produzione di questi innovativi device, sia gli addetti alla comunicazione, all'amministrazione e alle pubbliche relazioni. Questo numero potrebbe contenere anche coloro che lavorano a progetti come Portal e persino gli studi di giochi VR ingaggiati come Sanzaru, Beat Games e Ready at Dawn.

Nonostante possa essere diluito in molti modi diversi, 10 mila persone sono una forza lavoro impressionante, che dimostra come Facebook sia ancora incredibilmente convinta del suo investimento. Anzi, sta espandendo ulteriormente lo staff: sono circa 800 le posizioni aperte presso Facebook Reality Labs.

Pierpaolo Greco alle prese con Oculus Quest.
Pierpaolo Greco alle prese con Oculus Quest.