Oculus Quest, arriva il supporto per il tracking delle mani 21

Oculus Quest si arricchisce del supporto per il tracking delle mani, al momento ancora in fase di test utilizzabile per navigare nell'interfaccia ma con future implementazioni maggiori.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   09/12/2019

Oculus Quest si evolve ulteriormente con l'aggiunta del supporto per il tracking delle mani, in arrivo questa settimana ancora in fase di beta test e con utilizzo limitato.

Oculus Quest è attualmente uno dei visori VR economici più completi presenti sul mercato, un headset standalone, ovvero che non necessita di essere collegato al PC, tuttavia compatibile con la maggior parte dei giochi più recenti per i visori di alta fascia.

L'introduzione del tracking delle mani, ovviamente, rende ancora più evoluta l'esperienza di gioco con Oculus Quest, anche se ci sarà da vedere l'effettivo supporto. Il tracking viene infatti introdotto questa settimana con un aggiornamento ma è ancora in fase di test, considerato che viene messo a disposizione in maniera anticipata agli utenti ma gli strumenti per il suo utilizzo più profondo verranno distribuiti agli sviluppatori solo in seguito.

Per ora, dunque, si potranno utilizzare le mani per navigare e interagire con l'interfaccia utente come la Libreria e lo Store di Oculus Quest, oltre che in alcune app first party come Oculus Browser e Oculus TV.

A partire dalla settimana prossima, il tracking delle mani verrà poi introdotto agli sviluppatori attraverso nuovi tool e dunque si potranno vedere successivamente le applicazioni più interessanti di questa funzionalità con Oculus Quest.