PewDiePie rivela perché il suo canale YouTube è stato bannato in Cina 42

Il canale di PewDiePie non è più accessibile in territorio cinese. Lo youtuber svedese ha spiegato il motivo in uno dei suoi ultimi video.

NOTIZIA di Davide Spotti —   21/10/2019

In un nuovo video, pubblicato durante il fine settimana, PewDiePie ha rivelato che il suo canale è stato recentemente bannato dalla rete internet cinese. Il celebre youtuber svedese spiega che la motivazione risiederebbe nel fatto di aver parlato apertamente delle proteste di Hong Kong.

"Bene ragazzi, ce l'abbiamo fatta. Sono stato bannato dalla Cina", spiega Felix Kjellberg all'inizio del filmato. "Esatto, dopo che ho parlato delle proteste di Hong Kong e ho mostrato che il loro leader viene deriso perché assomiglia a Winnie the Pooh, sono stato bandito. Se adesso provate a cercare qualcosa relativo a PewDiePie in qualsiasi discussione su Reddit in Cina, oppure un video correlato a YouTube, la schermata sarà completamente bianca".

"Sto ridendo ma mi dispiace per chi è in Cina e prova a guardare i miei video. Questa cosa è uno schifo", ha proseguito. "È buffo perché mi aspettavo che sarebbe successo. L'artista musicale Zedd è stato bandito in Cina solo perché gli piaceva un tweet di South Park, quindi ovviamente il fatto di essermi messo a parlare dei meme di Hong Kong mi ha portato verso la stessa sorte".

Recentemente Blizzard è finita nell'occhio del ciclone proprio per aver deciso di sospendere alcuni giocatori di Hearthstone, rei di aver sostenuto le proteste di Hong Kong con dichiarazioni pubbliche. Nello scorso mese di agosto il canale YouTube di PewDiePie ha tagliato il traguardo dei 100 milioni di utenti iscritti.