PS5, ray-tracing hardware confermato da Mark Cerny 164

Arriva da Mark Cerny in persona la conferma della presenza del supporto hardware per il ray-tracing all'interno della GPU di PS5, fugando dunque i dubbi in proposito emersi in precedenza.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   08/10/2019

Mark Cerny ha confermato a Wired che PS5 utilizzerà il ray-tracing attraverso un hardware dedicato, ponendo dunque fine ai dubbi sui metodi di attuazione di tale tecnologia grafica sulla nuova console Sony.

In un articolo speciale esclusivo su PS5, Wired riporta la conferma ufficiale da parte di Cerny, system architect di Sony per PS5 (dopo esserlo stato per PS4), del fatto che il ray tracing verrà visualizzato da PS5 attraverso l'utilizzo di hardware dedicato.

Cerny ha voluto chiarire questo aspetto, a sottolineare la sua importanza nell'economia generale della nuova console, fugando dunque i dubbi sulla possibilità che PS5 utilizzasse una forma di rendering del ray tracing via software: "C'è un'accelerazione specifica per il ray-tracing nell'hardware della GPU", ha affermato il system architect di Sony, "Cosa che credo rappresenti l'affermazione che molte persone aspettavano di sentire".

In effetti, considerando che Microsoft ha già sostanzialmente confermato la presenza di componenti hardware specifiche per il Ray Tracing in Xbox Scarlett, l'assenza di queste in PS5 avrebbe rappresentato un notevole svantaggio tecnico, ma a quanto pare non è questo il caso.

Laura Miele, chief studio officer di EA, ha aggiunto peraltro che "la GPU sarà in grado di effettuare operazioni di machine learning su un'ampia serie di elementi con sviluppi interessanti", a quanto pare, al di là di "tecniche di ambient occlusion e ombre in ray tracing".