State of Play, giocatori furibondi con Sony per l'evento di ieri

Lo State of Play di ieri sera ha fortemente deluso molti videogiocatori, che hanno iniziato a protestare vivacemente nei canali social di Sony PlayStation.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   28/10/2021
196

Lo State of Play di ieri è stato per molti versi una delusione, tanto che molti hanno preso a protestare vivacemente nei vari canali social di Sony per far presente il loro disappunto.

I motivi della rabbia popolare, se così la vogliamo chiamare, sono facili da intuire: durante la serata sono stati presentati quasi soltanto piccoli giochi indipendenti, a parte il già ben conosciuto The King of Fighters XV e la sorpresa Star Ocean: The Divine Force. Il resto, Little Devil Inside a parte, è stato una sfilata di titoli che probabilmente sarebbero potuti essere mostrati in altri modi, senza il bisogno di un evento dedicato, oppure in un evento denominato in modo differente.

Ad esempio l'utente SuperSaiyan3985 ha fatto presente subito sotto a un tweet dell'account ufficiale PlayStation dello State of Play che "Non avete mostrato niente. Letteralmente niente." Altri hanno ripreso il meme pubblicato da KFC Gaming per sottolineare la loro delusione, altri ancora ne hanno ovviamente approfittato per fare un po' di console war.

Commenti non proprio positivi anche in Italia. Tanti li potete leggere sotto alle nostre notizie, compresa quella di riepilogo, ma qualcosa è arrivato anche sui social.

Probabilmente con lo State of Play di ieri sera Sony voleva rispondere a chi l'accusa di non curare abbastanza gli sviluppatori indipendenti. Evidentemente molti avevano delle aspettative un po' troppo alte per un evento dedicato alle terze parti. Sarà per il prossimo.