War Thunder: dopo un anno di discussioni con Sony, arriva finalmente il cross-play totale 18

War Thunder ottiene finalmente il multiplayer cross-play totale tra PC, PS4 e Xbox One dopo un anno di discussioni con Sony, con l'update Starfighters.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   26/05/2020

War Thunder avrà finalmente il multiplayer cross-play, alla fine Gaijin è riuscita a mettere tutti d'accordo, in particolare Sony, dopo circa un anno di discussioni con la compagnia per inserire tale modalità di gioco multiplayer che a quanto pare continua a non essere semplicissima da adottare, se si vuole comprendere PS4 tra le varie console.

In effetti, eravamo rimasti al febbraio 2019 quando il team di War Thunder aveva chiesto del cross-play su PS4 a Sony, senza ricevere alcuna risposta. A quanto pare, l'impasse è andata avanti per un po', visto che soltanto oggi è emersa ufficialmente la comunicazione che il gioco di guerra multiplayer potrà finalmente adottare il cross-play totale tra PC, PS4 e Xbox One con il nuovo update Starfighters, disponibile da oggi.

Finora, il cross-play funzionava a compartimenti stagni: da una parte PC e PS4, dall'altra PC e Xbox One ma risultava impossibile giocare tra utenti PS4 e Xbox One. In base a quanto riferito dagli sviluppatori Gaijin e riportato da WCCFTech, la resistenza maggiore all'ampliamento del cross-play sembrava provenire da Sony. D'altra parte, non è proprio una novità: nel corso di questa generazione è già emerso in passato come Sony con PS4 si dimostri molto più conservatrice nei confronti dell'apertura al cross-play, propugnata attivamente da Microsoft con Xbox One, avendo concesso la funzionalità inizialmente al solo Fortnite e poi allargandola ad altri giochi, che restano comunque non molti.

L'aggiornamento Starfighters di War Thunder introduce gli omonimi velivoli storici, ovvero gli F-104, oltre ai Mirage IIC e i veicoli di terra 9P157 Khrizantema e il Type 69-IIG. Con questa aggiunte, il gioco raggiunge quota 1.700 veicoli utilizzabili in totale.

War Thunder: dopo un anno di discussioni con Sony, arriva finalmente il cross-play totale