Xbox Series X verrà limitata dall'approccio cross-gen? Phil Spencer dice di no

Il potenziale tecnico di Xbox Series X verrà limitato dall'approccio cross-gen scelto da Microsoft? Secondo Phil Spencer no, visto che su PC le cose funzionano in questo modo da anni.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   11/07/2020
197

Xbox Series X verrà limitata dall'approccio cross-gen scelto da Microsoft? Phil Spencer sostiene che non sarà così, facendo l'esempio dell'ambiente PC in cui le cose funzionano in questo modo da anni.

"Francamente, quest'idea delle limitazioni è un meme creato da persone troppo concentrate sulla competizione fra le piattaforme", ha detto Spencer nel corso della stessa intervista in cui ha criticato l'approccio di PS5 alle esclusive. "Guardiamo a Windows. È quasi certo che quando uno sviluppatore realizza un gioco anche per questo ecosistema, la versione migliore sarà quella."

"È una cosa che si può riscontrare con alcuni dei nostri titoli first party che sono disponibili anche su PC, ma il discorso vale anche per i competitor: la versione Windows è sempre la migliore. Tuttavia quell'ecosistema è al contempo il più diversificato quando si parla di hardware, con CPU e GPU risalenti anche a svariati anni fa."

"Dunque sì, ogni sviluppatore si troverà a tracciare una linea e a dire che quello è l'hardware che andrà a supportare, ma la diversità della componetistica su PC finora non ha mai limitato il potenziale dei giochi che sono arrivati sul mercato."

"I titoli disponibili sulla piattaforma Windows vantano la grafica migliore che si sia mai vista nei videogame. Dunque questa idea che gli sviluppatori non sappiano creare giochi, motori grafici o ecosistemi che funzionino su vari tipi di hardware è semplicemente sbagliata, e i PC ne sono la prova."