Xbox Series X|S, FPS Boost non richiede lavoro extra da parte degli sviluppatori

La tecnologia FPS Boost di Xbox Series X|S non richiede alcun lavoro extra da parte degli sviluppatori, ha rivelato Jason Ronald, director of program management presso Xbox.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   19/02/2021
67

La tecnologia FPS Boost di Xbox Series X|S, che consente l'aumento del frame rate nei giochi retrocompatibili, non richiede lavoro extra da parte degli sviluppatori, secondo quanto dichiarato da Jason Ronald.

Nella stessa intervista in cui ha detto che l'FPS Boost potrebbe essere limitato da alcuni sviluppatori per esigenze artistiche, il director of program management di Xbox ha confermato che l'attivazione di tale feature non implica un impegno aggiuntivo.

"Ci stiamo dedicando a questa funzione senza che gli sviluppatori debbano effettuare lavoro extra, dunque in alcuni casi dispongono di maggiore flessibilità e controllo laddove vogliano tornare sul gioco e aggiornarlo o se hanno dei piani diversi per il franchise. Si tratta insomma di una vera e propria collaborazione fra noi e il publisher", ha dichiarato Ronald.

"Ascoltiamo la community, conosciamo la loro passione e i giochi che vorrebbero vedere", ha continuato. "Ci sono situazioni in cui non possiamo attivare l'FPS Boost per via delle tecniche utilizzate per lo sviluppo di un determinato titolo, mentre in altri casi, come detto, magari gli autori vogliono pensare loro all'upgrade."

Insomma, l'FPS Boost si pone come una risorsa utile per chiunque voglia approfittarne, aumentando in maniera considerevole il frame rate dei propri giochi senza alcuna fatica, ma non è obbligatorio utilizzarlo: ogni studio può procedere come preferisce.