La recensione di Homo Machina  1

Ispirandosi alle opere di Fritz Kahn, Homo Machina ci accompagna in un originale viaggio attraverso il corpo umano

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   04/06/2018

Fritz Kahn è stato un medico e divulgatore scientifico tedesco, vero e proprio pioniere dell'infografica. Utilizzava infatti originali metafore "meccaniche" per illustrare il funzionamento di principi scientifici complessi, fra tutte il parallelo fra il corpo umano e una fabbrica degli anni '20.

È proprio su questo specifico concetto che si basa l'esperienza di Homo Machina, il nuovo puzzle game sviluppato da Darjeeling Production in collaborazione con ARTE Experience. Nel gioco, disponibile in formato premium su iOS e Android al prezzo di 3,49 euro, il nostro obiettivo è quello di far funzionare la complicata e sfaccettata "fabbrica" rappresentata dal corpo di un uomo, partendo dal risveglio e attraversando tutte le fasi della giornata fino a culminare con un appuntamento galante, evento quest'ultimo che manca di mettere in agitazione il "direttore" della struttura e i suoi più fidati collaboratori. Il primo impatto con questo peculiare mobile game si basa naturalmente sul colpo d'occhio, sul delizioso mix di animazioni, design e musiche messo insieme dal team di sviluppo, a comporre un'opera delicata e gradevolissima partendo, per l'appunto, dagli studi di Kahn e dal suo preciso schematismo. È così che il profumo del caffè risveglia il protagonista della storia: le particelle vengono filtrate dal naso e arrivano ai recettori olfattivi, che le analizzano determinandone la natura, per poi azionare i meccanismi che regolano l'appetito. A quel punto diventa imperativo aprire gli occhi, ricordandosi di collegare la "pellicola" che rappresenta la memoria visiva del soggetto, e attivare una a una le varie parti della muscolatura perché ci si possa infine alzare dal letto.

Scarica il Video

Siamo fatti così

Le meccaniche puzzle di Homo Machina sono generalmente semplici e immediate, prive di qualsiasi tutorial ma capaci di impegnare quando si tratta di collegare rapidamente dei circuiti o azionare interruttori entro un tempo limite, mettendo alla prova riflessi, prontezza e precisione.

Tutto viene affidato al touch screen e alla nostra capacità di comprendere in pochi secondi il da farsi, seguendo i "suggerimenti" che ci vengono forniti dalla grafica e dall'ottimo comparto sonoro, fatto di musiche deliziose ed effetti semplici ma accattivanti. Mentre il già citato "direttore", su nel cervello, si sente al telefono con i vari reparti che controllano le funzionalità del corpo, ecco che veniamo chiamati a sbrigare le prime faccende: risolvere l'impellenza di svuotare la vescica, sederci a tavola per fare colazione e dunque tagliare, sminuzzare e tritare il cibo, per estrarne i macronutrienti e captarli utilizzando l'enzima giusto, in questo caso sotto forma di pompa aspiratrice di colore differente. Poi cosa? Si sente una bella musica in casa, e l'intero apparato se ne rallegra, ma è il caso di comunicare ai timpani di recepirla correttamente. E così via anche lì, a regolare complessi macchinari toccando lo schermo perché tutto funzioni a dovere e ogni segnale venga tradotto in maniera corretta. Il particolare viaggio nel corpo umano messo in piedi da Darjeeling Production si completa nel giro di un'ora, e questo rappresenta senza dubbio l'unico limite di una produzione che tuttavia non si risparmia in alcun modo, mettendo in scena non solo un design estremamente affascinante, ma anche un set di belle animazioni bidimensionali, dallo stile cartoonesco, per rappresentare i minuscoli personaggi che si occupano di amministrare la "macchina", conducendola fra mille peripezie verso un lieto epilogo.

Versione testata
iPhone (1.4)
Digital Delivery
App Store, Google Play
Prezzo
3,49 €
Multiplayer.it

8.0

Lettori (1)

9.0

Il tuo voto

Homo Machina è un puzzle game terribilmente ispirato e originale, che prende alcune delle più celebri infografiche realizzate da Fritz Kahn e le trasforma in un'esperienza interattiva stilosa e gradevole. Delizioso dal punto di vista grafico e sonoro, capace di mettere sul tavolo soluzioni davvero intriganti, il gioco ci accompagna nel corso di una giornata particolare, utilizzando peculiari metafore elettriche e meccaniche per illustrare il funzionamento della straordinaria macchina biologica che è il corpo umano. Il risultato è un viaggio affascinante, un po' breve e talvolta non chiarissimo nei suoi meccanismi, ma di certo meritevole di una prova.

PRO

  • Artisticamente delizioso
  • Soluzioni puzzle originali e interessanti
  • Tante nozioni affascinanti

CONTRO

  • Un po' breve