WandaVision 1x09, la recensione del finale di serie

La prima miniserie Marvel Studios su Disney+ conclude la sua corsa con un finale controverso che getta le basi per il futuro del Marvel Cinematic Universe.

RECENSIONE di Christian Colli   —   06/03/2021
16

La scorsa settimana, recensendo il penultimo episodio di WandaVision, ci domandavamo se i Marvel Studios sarebbero riusciti a consegnarci un finale memorabile in appena 50 minuti, chiudendo ogni sottotrama lasciata in sospeso dopo averci fatto viaggiare per due mesi nella storia della televisione americana, partendo dalle sit-com anni '50 per raccontarci il personaggio di Wanda Maximoff e la sua particolarissima elaborazione del lutto. La risposta è arrivata ed è: quasi. La conclusione di questa prima miniserie prodotta in esclusiva per Disney+ fortunatamente si è ripresa in tempo ed è tornata a parlare di sentimenti e di quegli eroi pieni di difetti che tanto ci fanno amare la Casa delle Idee, ma il regista Matt Shakman ha sfiorato di pochissimo la catastrofe quando il finale di una produzione che è diventata famosa per il suo approccio anticonvenzionale è sforata in un climax da comunissimo cinecomic. Cerchiamo di capire come sono andate le cose... e dove andranno a parare in futuro.

Finale di serie

WandaVision 1x09: Wanda e Visione.
WandaVision 1x09: Wanda e Visione.

L'episodio riprende la narrativa proprio dove l'avevamo lasciata: la strega Agatha Harkness è uscita allo scoperto e ha preso in ostaggio Billy e Tommy. Wanda si ritrova ad affrontare il suo primo duello di magia senza un minimo di preparazione, affidandosi soltanto all'istinto e all'astuzia. È in apparente vantaggio, quando in fondo alla strada compare Visione. Solo che non è il suo Visione, ma quello bianco, autentico, rimontato dallo SWORD di Hayward e programmato per ucciderla. Il Visione di Wanda arriva all'ultimo momento per salvarla e così i nostri due Avengers si ritrovano a combattere su due fronti: strega contro strega, sintezoide contro sintezoide. Nel frattempo, Monica è stata rapita da, uh, Fietro, che scopriamo essere un tizio comunissimo di nome Ralph Bohner: a quanto pare, i suoi poteri e la sua doppia identità sono i prodotti di una collana stregata che Monica riesce a strappargli, riportandolo alla normalità.

WandaVision 1x09: il finto Pietro, detto anche Fietro.
WandaVision 1x09: il finto Pietro, detto anche Fietro.

Mentre i due Visione lottano nel cielo sopra Westview, il duello tra le streghe si sposta in centro. Scopriamo qualcosa di più sulla famigerata Scarlet Witch che le pagine del libro mistico chiamato Darkhold descrivono come una creatura pericolosissima, addirittura più potente dello Stregone Supremo - che sarebbe il Dottor Strange - e che, secondo una profezia, distruggerà il mondo. Agatha vuole i poteri di Wanda un po' per salvare tutti, un po' perché li vuole e basta. Per indispettirla un altro po', la strega libera tutti gli abitanti di Westview nei dintorni che, in una scena parecchio struggente, supplicano Wanda di lasciarli andare. Qui l'episodio barcolla un po', perché Wanda si scusa e si giustifica per averli intrappolati senza volerlo, ma in realtà noi l'abbiamo vista manipolare l'Esa in varie puntate, ancor prima che le cose si mettessero male. Insomma, a quanto pare è stata proprio lei a uscire dal perimetro per intimare allo SWORD di starne alla larga. C'è un'incongruenza narrativa, oppure volevano mostrarci un'eroina fallata che, nel panico, non può fare altro che mentire anche alle sue stesse vittime?

WandaVision 1x09: Visione contro Visione.
WandaVision 1x09: Visione contro Visione.

Sia come sia, Wanda ci prova ad aprire l'Esa per liberare gli abitanti di Westview, ma poi è costretta a richiuderlo quando si rende conto che annullare l'incantesimo significherebbe perdere anche Visione e i suoi figli. Quel poco che lo tiene aperto, però, basta a Hayward e ai suoi tirapiedi per entrare nel perimetro e raggiungere la famiglia: lo SWORD si stava preparando all'attacco già da un po', e in una breve parentesi vediamo anche Jimmy Woo tornare al cospetto di Hayward solo per distrarlo, recuperare lo smartphone che aveva lasciato lì e chiamare i rinforzi del FBI. Sarà praticamente l'unica cosa che vedremo fare a Randall Park in tutto l'episodio, ma a Darcy andrà peggio. Insomma, lo SWORD arriva sul posto che i due Visione si stanno battendo di nuovo, Wanda insegue Agatha che le ha già preso una generosa quantità di potere magico e restano soltanto Billy e Tommy a infastidire gli agenti di Hayward. Quest'ultimo, essendo un gran bastardo, spara ai due ragazzini... e Monica arriva all'ultimo momento per intercettare le pallottole, che le passano attraverso come fosse fatta di luce. A dire il vero, Billy se la sarebbe cavata da solo con la telecinesi, ma almeno abbiamo visto un altro po' di quella che diventerà Spectrum.

WandaVision 1x09: finalmente Scarlet Witch.
WandaVision 1x09: finalmente Scarlet Witch.

Per inciso, Hayward a quel punto tenta la fuga, ma ecco che arriva anche Darcy all'ultimo secondo per investirgli il SUV e inchiodarlo sul posto. "Si va in prigione!" è letteralmente l'unica battuta di Kat Dennings in tutto il finale. In tutto questo, Visione riesce a guadagnare la fiducia del Visione bianco con la logica e a ripristinargli i ricordi secretati dopo la sua "morte" in Avengers: Infinity War. Giunto alla conclusione che lui è il Visione reale, ma che deve riscoprirsi, il Visione bianco vola via e non si vedrà più. Insomma, restano soltanto le due streghe, impegnate in una furibonda battaglia magica nel cielo. Wanda sembra messa alle strette, quando in realtà sta solo disegnando le rune sulle pareti dell'Esa, le stesse rune con cui Agatha l'aveva intrappolata nell'episodio precedente: così facendo, Wanda annulla gli incantesimi della rivale, si riprende la propria magia e si trasforma una volta per tutte nella Scarlet Witch, con tanto di costume nuovo di zecca che ricorda quello che ha indossato per anni e anni nei fumetti. Il destino di Agatha è segnato: Wanda la intrappola in una prigione mentale, costringendola a recitare per sempre la parte della vicina ficcanaso Agnes.

WandaVision 1x09: Billy e Tommy.
WandaVision 1x09: Billy e Tommy.

A questo punto, per Wanda resta soltanto una cosa da fare: annullare l'Esa. Ed è da questo momento in poi che il finale di WandaVision riacquista un cuore. Nello stupore generale, la famiglia Visione torna a casa. Wanda e suo marito mettono a letto i bambini, come farebbe una comunissima famiglia, mentre fuori dalla finestra l'Esa si restringe sempre di più. In un ultimo, straziante dialogo, Wanda rivela a Visione la sua identità, riconferma il suo amore e, nella speranza che un giorno si rincontreranno, l'Esa finalmente si chiude nel lotto di terreno dove tutto è cominciato, in un isolato semideserto in cui Wanda, ormai sola col lutto che ha finalmente accettato, non può fare altro che tornare in città, congedarsi da Monica e, indirettamente, da tutti gli abitanti cui ha causato tanto dolore, e promettere che capirà come usare i suoi poteri, prima di lasciarsi Westview alle spalle.

La miniserie si conclude con due scene dopo i titoli di coda animati e dopo quelli finali a scorrimento. Nel primo stinger, un agente del FBI, che si rivelerà essere un'aliena Skrull, recluta Monica per conto di un vecchio amico di sua madre che lavora nello spazio: sta parlando di Nick Fury, che abbiamo visto l'ultima volta nella scena dopo i titoli di coda di Spider-Man: Far from Home. Nella seconda scena, Wanda sembra essersi esiliata in uno chalet in mezzo alle montagne, ma mentre il suo corpo materiale vive una vita d'isolamento, la sua proiezione astrale - sulle note del main theme di Doctor Strange - studia il Darkhold, tormentata dalle grida di aiuto dei suoi figli.

Una fine che è un inizio

WandaVision 1x09: Visione e Wanda negli ultimi minuti della miniserie.
WandaVision 1x09: Visione e Wanda negli ultimi minuti della miniserie.

Il finale di WandaVision è un gigantesco set-up per il futuro del Marvel Cinematic Universe, siano film o miniserie in digital delivery. Teyonah Parris è già stata confermata nel cast di Captain Marvel 2 insieme a Brie Larson e Iman Vellani, che esordirà ancora prima nella miniserie Ms. Marvel. La sua scenetta dopo i titoli di coda promuove non solo il nuovo film incentrato su Carol Danvers, ma anche la miniserie Secret Invasion che è stata da poco annunciata e che avrà per protagonisti Nick Fury e Talos, alle prese con l'invasione Skrull che diede il titolo al mega crossover fumettistico omonimo diversi anni fa. Wanda e il Darkhold - il libro maledetto già apparso nelle serie TV Agents of SHIELD e Runaways - rappresentano un'altra premessa meno ipotetica: sappiamo da tempo che Elizabeth Olsen tornerà in Doctor Strange in the Multiverse of Madness, solo che a questo punto è difficile stabilire se come eroina o come villain: diciamo che le parole di Agatha - "non sai cosa hai scatenato" - non promettono bene.

WandaVision 1x09: Scarlet Witch studia il Darkhold.
WandaVision 1x09: Scarlet Witch studia il Darkhold.

Sicuramente più complicato il futuro di Park e Dennings, che gli screenwriter hanno congedato davvero freddamente in questo episodio finale. Potrebbero diventare i personaggi ricorrenti delle produzioni Disney+ un po' come fece Rosario Dawson nei panni di Claire Temple nel ciclo dei Defenders di Netflix. Tutto tace sul coinvolgimento di Paul Bettany, che invece non sappiamo quando e come tornerà nel Marvel Cinematic Universe, sebbene il Visione bianco in libertà non possa fare altro che suggerire un suo ritorno in pianta stabile nella prossima formazione degli Avengers. Considerando l'importantissima storia fumettistica di questo personaggio, legata a doppio filo con l'indimenticabile ciclo di storie scritto da John Byrne, è difficile credere che Kevin Feige non lo stia tenendo in caldo per un ruolo importante. E le voci di Billy e Tommy nell'ultima scena sembrerebbero confermare sempre di più l'idea che i Marvel Studios stiano pian piano approntando la prima formazione degli Young Avengers. Insomma, il series finale mette al fuoco tantissima carne... ma perde di vista sé stesso.

L'amaro in bocca?

WandaVision: come tutto è iniziato.
WandaVision: come tutto è iniziato.

Sugli ultimi minuti del series finale non c'è proprio nulla da dire. La regia, il montaggio e le musiche accompagnano perfettamente la famiglia Visione nei suoi ultimi momenti insieme. È una scena drammatica e al contempo normalissima, piena di tensione per quella che è una vera e propria fine del mondo incombente ma struggente nelle parole che i nostri protagonisti si scambiano davanti la finestra. WandaVision, grazie soprattutto alle interpretazioni straordinarie di una Elizabeth Olsen da Emmy e da un Paul Bettany che riesce sempre a non superare il limite, ha avuto il grande merito di inquadrare e definire meravigliosamente due eroi che nei film precedenti, compreso quello sulle loro stesse origini, erano stati appena abbozzati. Parliamoci chiaro: Wanda qui è la villain, senza se e senza ma, ma la recitazione sopra le righe della Olsen e la sceneggiatura che oscillava continuamente tra il surreale e la fantascienza sono riuscite a scavarci un buco nell'anima.

Evan Peters in una scena di X-Men: Dark Phoenix.
Evan Peters in una scena di X-Men: Dark Phoenix.

Ciò non toglie, però, che a quegli ultimi minuti ci si arriva passando per un episodio finale quasi completamente orientato sull'azione e sulle botte. E meno male che Shakman, in una recente intervista, aveva anticipato che non sarebbe stato così. Ma in realtà, un po' tutto WandaVision ha cavalcato gigantesche onde di hype montate da una comunicazione ambigua e sibillina. Tralasciando tutti gli indizi disseminati per farci credere che sarebbero saltati fuori Mefisto o Incubo, salvo poi catapultarci comunque nel soprannaturale con l'introduzione di Agatha Harkness e delle streghe di Salem, il caso più eclatante è rappresentato da Evan Peters, una vera e propria macchina da hype che ha giocato, consapevolmente, con le aspettative del pubblico. Nulla da dire, gli autori sono stati bravissimi a piantare questa red herring, e sebbene fossimo stati sicuri fin dall'inizio che non ci sarebbe stato nessun crossover con gli X-Men della Fox, dobbiamo ammettere di essere rimasti un po' delusi quando il suo casting si è risolto in un fuoco di paglia.

Niente Dottor Strange in WandaVision.
Niente Dottor Strange in WandaVision.

Anche perché continua a essere insensato. Perché Agatha avrebbe dovuto scegliere un'altra persona per interpretare Pietro Maximoff... un attore che, nella nostra realtà, interpretava lo stesso personaggio in un'altra storyline cinematografica? Insomma, se non ci fosse stato tutto quel casino coi diritti Fox e Marvel di cui vi abbiamo parlato qualche settimana fa, probabilmente questo espediente nonsense avrebbe avuto molta meno risonanza. È evidente che gli autori lo hanno sfruttato per catturare l'attenzione degli spettatori non appena la serie ha preso una deriva più ordinaria, abbandonando il bianco e nero e le risate registrate, ma il fatto che non ci fosse nessuna giustificazione narrativa concreta nella storia di WandaVision è spiazzante. Dobbiamo ammettere che sembra un inganno, come quando Paul Bettany ha anticipato che avrebbe lavorato con un attore con cui aveva desiderato sempre recitare: noi tutti a immaginare un cammeo di Benedict Cumberbatch, Michael Douglas o Ben Mendelsohn, e poi alla fine stava parlando di sé stesso.

The Falcon and the Winter Soldier: presto su Disney+.
The Falcon and the Winter Soldier: presto su Disney+.

Fortunatamente, la qualità tecnica dell'episodio ci ha risollevato comunque il morale alla seconda visione. Alla prima eravamo così impegnati a prendere appunti mentali e a seguire i furibondi scontri a terra e in aria che non ci eravamo soffermati sulla scelta sempre azzeccata delle musiche o sull'ottima computer grafica durante le battaglie, che umiliano senza pietà gli episodi di The Flash o Supergirl della CW. Se questo è lo standard di partenza delle serie TV targate Marvel Studios su Disney+ allora ne vedremo delle belle. Ma del resto la piattaforma digitale aveva già mostrato i muscoli con The Mandalorian. The Falcon and the Winter Soldier, la miniserie tutta azione in uscita fra poche settimane, sarà la prova del fuoco, in questo senso, ma WandaVision è stato un viaggio straordinario che ci ha divertito e commosso. È riuscito a usare il linguaggio televisivo come pochissime altre serie avevano fatto finora, e tutto per un character study riuscitissimo sul significato della vita, della morte e dell'amore. È un peccato che nel momento clou abbia perso qualche pezzo per strada.

Commento

Multiplayer.it

7.0

WandaVision completa il suo percorso con un episodio pieno d'azione, più vicino a un cinecomic tradizionale che all'insolita formula con cui è cominciata la miniserie, ma che si riprende in un finale emozionante che getta le basi per il futuro cinematografico e televisivo del Marvel Cinematic Universe. Alla fine i Marvel Studios superano con successo la loro prima prova su Disney+ e tra poche settimane si ricomincia con The Falcon and the Winter Soldier... ma la bizzarria e l'originalità dei primi episodi di Casa Visione ci mancherà tantissimo.

PRO

  • Ottimi effetti speciali per una produzione televisiva
  • Olsen e Bettany straordinari come al solito
  • Gli ultimi minuti sono un colpo al cuore
CONTRO
  • Un finale da cinecomic tradizionale per una miniserie che era cominciata su note completamente diverse
  • Non tutti i personaggi hanno avuto lo spazio che meritavano e alcune sottotrame sono rimaste in sospeso