Il meglio di PlayStation Plus su PlayStation 3 e PlayStation Vita 13

Scopriamo i migliori titoli gratuiti per gli abbonati a PlayStation Plus nella prima metà del 2017

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   18/08/2017

Indice

Dopo lo speciale dedicato ai migliori titoli per PlayStation 4 disponibili gratuitamente per gli abbonati a PlayStation Plus durante la prima metà del 2017, eccoci a stilare un elenco dei migliori giochi dedicati invece ai possessori di PlayStation 3 e PlayStation Vita. L'ex ammiraglia di casa Sony e la console portatile vantano infatti una base installata imponente, che sommata supera i cento milioni di unità, e viene da sé che chi ancora le utilizza può sfruttare a fondo i vantaggi del Plus per quanto concerne i titoli gratuiti rilasciati ogni mese. Vediamo quali sono stati i migliori da gennaio a giugno.

Migliore avventura: Day of the Tentacle Remastered (PlayStation Vita)

Un grande classico del genere adventure, pubblicato originariamente nel 1993, Day of the Tentacle è tornato con un'edizione rimasterizzata disponibile anche su PlayStation Vita, e dunque fruibile per la prima volta in mobilità. Il fascino dell'opera targata LucasArts è ancora forte, a maggiore ragione fra i nostalgici e gli appassionati del genere, che potranno rivivere la difficile missione spaziotemporale del maldestro dottor Bern Bernoulli, della psicotica Lavigne e del trasandato Hoogie, impegnati su più fronti per fermare l'avanzata del temibile Tentacolo Viola: una creatura nata da un misterioso esperimento, sfuggita al controllo del suo creatore e determinata a conquistare il mondo. Muovendoci all'interno di periodi storici differenti, dovremo dunque coordinare le azioni dei tre protagonisti, risolvere enigmi ambientali e cambiare il corso degli eventi per evitare il disastro. Ci riusciremo?

Miglior action game: Severed (PlayStation Vita)

Classificare Severed come un semplice action game è naturalmente riduttivo, ma non c'è dubbio che il sistema di combattimento messo a punto da Drinkbox Studios per questo originale dungeon crawler, interamente basato sull'uso del touch screen, richieda prontezza di riflessi e un certo grado di precisione. Inquietante e oscuro, il gioco ci mette nei panni di Sasha, una ragazza che si ritrova improvvisamente proiettata in un mondo maledetto, una sorta di anticamera dell'inferno dove si è recata per salvare la sua famiglia dopo l'attacco di un mostro che oltre ai cari le ha portato via un braccio. Una creatura le ha dato la possibilità di fare qualcosa, donandole una spada dai poteri mistici, ed è brandendo quella lama che la ragazza dovrà farsi largo all'interno di dungeon man mano più complessi e pericolosi, pieni di creature raccapriccianti che vanno combattute individuandone i punti deboli e utilizzando abilità speciali da sbloccare lungo il tragitto.

Miglior gioco di guida: WRC 5 (PlayStation 3)

Il genere dei racer è stato un (bel) po' trascurato per quanto concerne i titoli gratuiti per gli abbonati a PlayStation Plus, quantomeno dal punto di vista dei possessori di PlayStation 3 e PlayStation Vita, ma non c'è dubbio che WRC 5 offra un'esperienza di guida piacevole e divertente, l'ideale per cimentarsi con qualche gara e lanciarsi in spettacolari derapate senza troppi pensieri. Il passaggio di testimone da Milestone a Kylotonn ha ovviamente cambiato le carte in tavola e l'esperienza confezionata dal team francese non risulta precisa e curata come durante la gestione italiana, tuttavia il gioco dispone di un buon sistema di progressione e, soprattutto, di un gameplay divertente, che riesce a offrire il giusto compromesso fra dinamiche arcade ed esigenze simulative. Graficamente lo spettacolo non è probabilmente dei migliori, ma i contenuti non mancano (anche dal punto di vista delle modalità online) e gli appassionati di rally potrebbero senz'altro dargli un'occhiata.

Miglior indie: Titan Souls (PlayStation Vita)

Senza dubbio uno dei migliori titoli di questo elenco, Titan Souls unisce elementi adventure, action e RPG nell'ottica di una produzione indie artisticamente notevole e caratterizzata da un approccio che definire "hardcore" è poco. La nostra sarà infatti una vera e propria impresa titanica: nei panni di un generico guerriero scelto dal fato, avremo il compito di affrontare quattordici enormi titani, ognuno dotato di design, pattern di attacco e movimento differenti. Il problema è che dovremo riuscire a sconfiggerli utilizzando soltanto un arco e una singola freccia, mentre subire un danno si tradurrà nel game over. Ciò significa che ci troviamo di fronte a un'esperienza fortemente orientata al trial & error, in cui bisogna studiare attentamente gli avversari e le loro mosse, cercando di cogliere l'attimo giusto per affondare il colpo. Una grande sfida, insomma, che vi coinvolgerà dal primo all'ultimo scontro.

Miglior RPG roguelike: The Swindle (PlayStation 3, PlayStation Vita)

Entrato a far parte della line-up di PlayStation Plus in cross-buy per PlayStation 3 e PlayStation Vita, The Swindle ricorre a un'affascinante ambientazione steampunk inglese per raccontare le gesta di una gilda di ladri alle prese con un formidabile sistema di difesa, il Basilisco del Diavolo, che verrà attivato da Scotland Yard di lì a poco e porrà la parola "fine" alle loro scorribande... a meno che il dispositivo non venga manomesso. Controllando di volta in volta un personaggio diverso e casuale, esplorando scenari generati da un sistema procedurale, nel titolo sviluppato da Size Five Games dovremo confrontarci con meccanismi platform, con un forte elemento stealth e un'impostazione prettamente roguelike, fatta di oggetti consumabili e potenziamenti permanenti, sbloccabili utilizzando il denaro dei nostri colpi... ma solo se riusciremo a tornare alla base sani e salvi. Il completamento di missioni man mano più difficili, con nemici numerosi e/o sistemi di difesa avanzati, fungerà da allenamento per la resa dei conti finale. Ma quanti riusciranno ad arrivarci?

Miglior simulazione: Port Royale 3: Pirates and Merchants (PlayStation 3)

Pubblicato originariamente nel settembre 2012, Port Royale 3: Pirates and Merchants ci catapulta nelle atmosfere delle grandi battaglie navali del diciassettesimo secolo, quando al largo si sfidavano vascelli pirata e flotte imperiali, con le navi mercantili a fare da possibile preda. Muovendoci fra le colonie di Spagna, Inghilterra, Paesi Bassi e Francia, nel gioco dovremo scegliere se intraprendere la carriera di commercianti o criminali, modificando di conseguenza i nostri obiettivi: arrivare a possedere gran parte del mercato marittimo o diventarne l'incubo, assaltandolo di continuo? L'esperienza si adatterà di conseguenza, proponendoci sfaccettate fasi gestionali basate sul commercio e gli scambi, oppure spettacolari battaglie navali in cui dovremo dimostrare la nostra forza. Se vi piacciono gli strategici e le simulazioni, nonché il setting piratesco, Port Royale 3: Pirates and Merchants si pone come un download obbligato.