Final Fantasy XV in forma come non mai su PC 96

Abbiamo provato l'edizione PC, destinata a diventare la migliore di sempre del titolo

PROVATO di Umberto Moioli   —   21/08/2017

Indice

Con sei milioni di copie Final Fantasy XV è stato un grande successo, e in fondo l'aspetto commerciale è solo una delle sfaccettature del lavoro svolto da Tabata e compagni. Il titolo è riuscito a svecchiare la formula creando al contempo qualcosa di divertente e ben strutturato, al netto di alcune sbavature, e ha dimostrato come Square Enix sia capace, al pari di tanti studi di sviluppo occidentali, di supportare le proprie opere dopo il lancio in maniera sensata e competente. Ai DLC già usciti si sta per affiancare la modalità multiplayer, di cui abbiamo parlato qualche giorno addietro, e nel 2018 arriverà finalmente anche la versione PC. Che fosse nell'aria lo si sapeva da tempo, alla GamesCom 2017 siamo però anche riusciti a metterci le mani sopra nel corso di un evento organizzato da Nvidia: la software house nipponica e il produttore americano hanno infatti unito le forze per ottimizzare il gioco (che sarà ovviamente supportato anche dai prodotti AMD) e implementare alcune delle ultime tecnologie in campo visivo. Il risultato? Un attimo di pazienza...

La modalità grafica “Ultimate”

La novità più appariscente è senza dubbio il supporto al 4K, che passa anche da texture ottimizzate proprio per far esprimere l'altissima risoluzione al massimo delle sue possibilità. Non sappiamo esattamente che tipo di configurazione servirà per poterne godere ma è facile pensare che sotto la Nvidia GTX 1060 non sia davvero pensabile scendere e, per avere un frame rate stabile e magari raggiungere i 60 fotogrammi al secondo, occorra spingersi ancora un po' più in su. Molto dipenderà dal lavoro di limatura apportato al codice, ma considerando come anche su console non fosse proprio il più leggero e rifinito dei prodotti, è lecito aspettarsi un gioco mediamente pesante, soprattutto per spingere verso l'altro la definizione dell'immagine. Il Luminous Engine è stato aggiornato per l'occasione ad una versione successiva a quella che il novembre scorso ha mosso l'uscita console del titolo, aprendosi a inedite caratteristiche tecniche non solo in campo visivo, come dimostra il supporto al Dolby Atmos. La modalità in prima persona non sarà forse il modo migliore per sperimentare il titolo ma da una parte è un'extra gradito, dall'altro evidenzia come appunto oltre ad alcune migliori visive, legate ad esempio all'HDR, e al 4K, gli sviluppatori si siano concentrati nell'implementazione di alcune feature pensate ad hoc per il pubblico di giocatori PC. La collaborazione a stretto contatto con Nvidia si porterà dietro una manciata di ulteriori novità. Turf Effects e Hair Works sono ad esempio due caratteristiche pensate apposta per i possessori delle schede ideate a Santa Clara, che si occupano di rendere le piante e i capelli (o il pelo degli animali) più realistici e meno piatti rispetto al solito. Discorso simile per le tecnologie proprietarie che gestiscono la resa di effetti come il fumo, il fuoco, l'acqua e l'Ambient Occulusion. Queste, a cui si aggiunge il supporto ad Ansel per poter personalizzare i propri screenshot, sono le aggiunte rivelate in sede di annuncio, non è ovviamente detto che non ce ne siano altre e aspettiamo di poter vedere in prima persona il menù dei settaggi per poter avere indicazioni più dettagliate.

In azione

Abbiamo potuto giocare per una ventina di minuti a Final Fantasy XV - Windows Edition, verificandone i passi in avanti tecnici. Il gioco è quello e aspetti come la conta poligonale rimangono invariati, però è immediatamente chiaro che la maggior risoluzione unita a una fluidità molto stabile, almeno sulla versione da noi testata, regalino un colpo d'occhio superiore se paragonato a quello della controparte per PlayStation 4 e Xbox One. Sotto questo profilo, non c'è dubbio che si tratti della miglior versione del gioco in circolazione. Ci siamo dilettati nella prova utilizzando un controller Xbox, prima, e l'accoppiata mouse e tastiera poi: bisogna dire che nonostante il primo sia certamente preferibile, anche nel secondo caso ci siamo trovati bene e se si perde qualcosa quando si combatte, è forse più facile contrastare le bizze della telecamera. In termini contenutistici Final Fantasy XV - Windows Edition non avrà alcun extra esclusivo, quindi bisogna aspettarsi esattamente la stessa avventura principale giocata l'anno scorso, corredata però da tutti i DLC rilasciati nel frattempo. Una sorta di versione definitiva, insomma, che verrà resa disponibile sia su Steam che su Origin ma anche, sembrerebbe, sullo store Xbox di Windows 10. Certo oltre un anno di attesa è un lasso di tempo piuttosto lungo, il lavoro di conversione sembra però essere stato fatto in modo accorto e questo è quello che conta. Non è purtroppo ancora disponibile una data d'uscita precisa, l'unica indicazione è un "inizio 2018" che con ogni probabilità si tramuterà in "entro marzo". Lo aspettiamo con curiosità, qualche JRPG di valore non è mai cosa sgradita e in particolare su PC è merce piuttosto rara.

Final Fantasy XV - Windows Edition intende essere una sorta di edizione definitiva del gioco di ruolo di Square Enix. In termini contenutistici, dato che raccoglierà sia il gioco originale che i DLC, ma anche grafici potendo contare sul supporto al 4K e una serie di ulteriori migliorie, in alcuni casi rese possibili dal lavoro fatto a stretto contatto con Nvidia. Difficile immaginare che possa valer la pena ricominciare da zero (e pagare una seconda volta) qualora già lo si fosse acquistato al tempo per PlayStation 4 o Xbox One, però chi lo stava aspettando su PC dovrebbe ritrovarsi tra le mani un prodotto ben confezionato che non ha scelto soluzioni al risparmio.

CERTEZZE

  • In 4K acquista parecchio graficamente
  • Gli utenti Nvidia avranno alcune migliori esclusive
  • Tutti i contenuti, anche i DLC, e supporto a mouse e tastiera

DUBBI

  • L'ottimizzazione andrà verificata

Final Fantasy XV: Windows Edition pc

pc 

Data di uscita: 6 Marzo 2018