Rumor e previsioni sull'E3 2018 di Nintendo 119

Cosa possiamo aspettarci da Switch in fiera?

RUBRICA di Alessandro Bacchetta   —   06/06/2018

Il materiale di cui parlare quest'anno è tanto. Si tratta dell'E3 Nintendo più incerto, e forse più importante, dell'ultimo lustro. Quello del 2015 non era partito sotto i migliori auspici (e si era rivelato anche peggiore delle aspettative), quello del 2016 è stato storico ma monotematico (l'edizione di Breath of the Wild), la fiera del 2017 notevole ma ampiamente prevedibile: quasi tutti i giochi più importanti infatti erano già stati annunciati alla presentazione di Nintendo Switch. Quest'anno sappiamo per certo che ci saranno tanti titoli; l'azienda kyotese da sempre considera centrale il secondo anno di vita di una console, perciò è normale nutrire grandi aspettative. Difficilmente insomma che avremo un E3 scadente; tuttavia se sarà buono od ottimo, dipenderà dal livello dei titoli presentati. Detto molto semplicemente, è possibile - pur non certo - che ci sarà Metroid Prime 4: uno dei tanti giochi che potrebbe far pendere l'ago della bilancia da una parte o dall'altra. Questo quarto episodio si è fatto attendere molto, e sarà difficile per lui trovare un compromesso tra l'esaltazione dei fan e la loro delusione. La stessa cosa si potrebbe dire per il progetto Retro Studios.

E, tanto che siamo entrati nell'argomento, partiamo proprio dalle società esterne, più o meno affiliate e/o possedute dalla casa madre. Abbiamo detto che la presenza di Metroid Prime 4, che si vocifera sia in sviluppo presso Bandai Namco (Singapore o Japan), non è sicura; ancora meno certa è la sua uscita entro la fine dell'anno. La stessa Bandai Namco starebbe collaborando, guidata da Sakurai, all'elaborazione di Super Smash Bros. per Switch: sarà una delle stelle della manifestazione. Game Freak ha annunciato da poche ore il nuovo (spin-off?) Pokémon, per cui - essendo previsto a metà novembre - all'E3 avremo novità a riguardo. La situazione di Bayonetta 3, sviluppato da Platinum Games, è simile in tutto e per tutto a quella appena descritta di Metroid Prime 4. Una vera incognita invece è Next Level Games, che per tempistiche potrebbe presentare qualcosa, ma il cui progetto, per pura saturazione delle uscite, potrebbe essere spostato al prossimo anno (ci sono stati dei rumor su un nuovo Punch-Out!!, che però andrebbe un po' in conflitto con Arms). Difficile che vedremo Monolith Soft, con loro è un arrivederci al 2019, mentre è quasi certo che, finalmente, avremo modo di conoscere l'anelato progetto Retro Studios. E sì, viste le fonti varie e attendibili delle voci, è altamente probabile sia il racing game/shooter su Star Fox (e guai a voi ad avere basse aspettative). Un'altra certezza - o quasi - è rappresentata dallo Yoshi di Good-Feel.

EPD 1-5

Quindi, ricapitolando: presenza sicura per Super Smash Bros. e Pokémon: Let's Go, Pikachu!, che arriveranno entrambi entro la fine dell'anno. Varie incognite, tra cui Metroid Prime 4 e Bayonetta 3 (che potrebbero palesarsi anche con un piccolo trailer), probabile la presenza di Retro Studios col loro presunto Star Fox (altrimenti dovremmo iniziare a preoccuparsi seriamente dei texani). Ora, a differenza delle vecchie edizioni pre-losangeline della Bustina di Lakitu, quest'anno non possiamo andare con certezza a setacciare team dopo team. Perché la ristrutturazione interna si è completata, e la nomenclatura delle squadre è stata modificata. Sappiamo che EPD è formata da 11/12 gruppi, non tutti sono noti, e non tutti - soprattutto - hanno la stessa importanza. Il primo team, guidato da Hitoshi Yamagami, lavora sempre in collaborazione con società giapponesi, e si occupa di varie serie. Non è confermato il suo coinvolgimento nel progetto Pokémon: Let's Go, Pikachu! (nella serie principale invece aiutano sempre), ma saranno comunque presenti alla fiera, salvo brutte sorprese, attraverso Fire Emblem per Nintendo Switch, ancora previsto per il 2018.

Il team di Splatoon, che dovrebbe essere EPD 2, sicuramente guidato da Nogami, difficilmente presenterà qualcosa di diverso dal DLC dei calamari. Sarà certamente al lavoro sul prossimo episodio di Animal Crossing, ma la sensazione è che sarà mostrato soltanto nel 2019, e che il 2019 sarà anche l'anno in cui verrà consacrata la dimensione portatile di Switch - ma non allarghiamoci troppo. Il team di Aonuma, che dovrebbe essere il numero 3, è un altro che potremmo rivedere il prossimo anno. Con la console ibrida starà sicuramente lavorando a due progetti: al seguito di Breath of the Wild e a uno Zelda bidimensionale (o, in alternativa, a una nuova IP). EPD 4, il team di Kawamoto, ha da poco rilasciato Nintendo Labo: potrebbe essere presente in fiera per mostrare il terzo kit, ma non rappresenta una certezza. EPD 5 invece, di Sugiyama, non mostra niente dal 2015, quando arrivò in fiera con Star Fox. Visto che la volpina dovrebbe essere appannaggio di Retro Studios, è più credibile che questo team torni con un progetto più consono alle sue capacità, ovvero un qualcosa di tradizionale ma piccolo (stile Steel Diver) oppure un titolo atipico (sulle orme, che siano dirette o meno, di Wii Fit).

EPD 6-11

Il team che realizza i Super Mario bidimensionali non rivela alcunché dal 2015, quando palesò la propria presenza con Super Mario Maker (il port/riduzione per 3DS è stato realizzato da una società esterna). Per questioni di mere tempistiche crediamo che possa essere la squadra protagonista di questa fiera. E potrebbe divenirlo con due giochi... o meglio, con uno di questi due. Il primo è Pikmin 4, che però ci sembrerebbe più sensato pubblicare una volta ampliata l'utenza di Nintendo Switch. L'altro è il nuovo Super Mario bidimensionale. Un nuovo New Super Mario Bros. non esce dal 2012, anno di lancio di WiiU: tutti ci aspettiamo che la serie ritorni in grande stile, come meriterebbe la sua storia. E per "la serie" intendiamo quella bidimensionale in generale, non la sotto sezione "New". Che piaccia o meno, si tratta dell'arma principale Nintendo in ambito commerciale: essendo intenzionati a vendere 20 milioni di Switch tra marzo 2018 e 2019, non ci sembrerebbe così assurdo richiedere i servigi dell'idraulico italico.

EPD 7, team di Yamano, è l'ultima squadra interna ancora impegnata su Nintendo 3DS: WarioWare: Golf infatti arriverà quest'anno, e forse sarà l'ultimo gioco Nintendo sviluppato appositamente per la console tascabile. EPD 8 è uno dei due gruppi situati a Tokyo, e arriverà all'E3 2018 col rinnovato Captain Toad: Treasure Tracker per Nintendo 3DS e Switch. L'anno scorso è stato uno dei protagonisti della fiera con Super Mario Odyssey, il prossimo grande progetto sarà svelato nel 2019 o nel 2020. EPD 9 è il team di Yabuki, il produttore di Mario Kart 8 Deluxe e di Arms, e visto che entrambi i giochi sono stati pubblicati l'anno scorso, be', sarebbe un po' esagerato aspettarsi subito un nuovo titolo: anche con loro ci rivedremo nel 2019 (o nel 2020). A meno che non vogliano deliziarci con un nuovo DLC di Mario Kart (non sperateci troppo). EPD 10, l'altro team di Tokyo, solitamente si occupa di prodotti non prettamente ludici (come le guide per 3DS), ma potrebbe essere impegnato ad aiutare Grezzo nel remake di Luigi's Mansion per 3DS, come già successo in passato nei rifacimenti portatili di Zelda. EPD 11 è guidato da Hideki Konno e si occupa di mobile, difficile presenti qualcosa all'E3, ma state pronti a vedere presto Mario Kart Tour. In conclusione, vi elargiamo un piccolo riassuntino. Le due certezze, per la fiera e per il 2018, si chiamano Super Smash Bros. e Pokémon: Let's Go, Pikachu/Eevee!. Questi due saranno quasi sicuramente accompagnati da Fire Emblem (EPD1 più Intelligent Systems) e Yoshi (da Good-Feel), sia all'E3 che nelle uscite di quest'anno. Esclusi i progetti "minori" come Captain Toad: Treasure Tracker, tre giochi potrebbero unirsi ai quattro già detti: Metroid Prime 4, Bayonetta 3 e il nuovo progetto (Star Fox?) di Retro Studios. Difficile che più di uno esca entro l'anno, altrettanto arduo che almeno uno non venga pubblicato entro marzo 2019. A questi aggiungete un titolo da EPD 5 (sulla linea di Steel Diver o Wii Fit), e un grande progetto - o presunto tale - che noi, per questioni di tempistiche e opportunità, pensiamo arriverà dal team di Kimura. Quindi Pikmin 4, New Super Mario Bros. 3 o, speriamo... Super Mario Bros. 5.

#E3 2018

La fiera dedicata ai videogiochi più importante in assoluto. Si tiene a Los Angeles, al Convention Center e quest'anno sarà dal 12 al 14 giugno co ...