Assembla che ti Passa #239

Il PC da gioco si prepara per un salto evolutivo importante che non dovrebbe tardare nonostante l'epidemia da coronavirus

RUBRICA di Mattia Armani —   14/03/2020
32

Indice

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

L'emergenza coronavirus sta paralizzando buona parte del pianeta, trovando terreno fertile in un occidente sempre più frammentato e sempre meno incline a prendersi delle responsabilità. Certo, non rimpiangiamo la mancanza di libertà personale che sembra affliggere almeno una parte del popolo cinese, ma la coesione ha permesso al gigante asiatico di recuperare rapidamente, con misure di contenimento drastiche che hanno permesso all'enorme macchina produttiva orientale di rimettersi in carreggiata. Anche per questo non si parla di ritardi nell'arrivo di nuove schede video e nuove console, in piena produzione nell'ottica di un Natale che potrebbe essere piuttosto interessante vista la promessa di un incremento di potenza sensibile sia per i PC da gioco che per Xbox Series X e PS5. Ed è grazie alle nuove GPU che potremo contare su nuova grafica, con le Big Navi destinate a riportare il nome Radeon nella fascia alta e le nuove Ampere NVIDIA che promettono un salto prestazionale decisamente ampio. Ma tra cifre eclatanti, indiscrezioni legate a versioni professionali e stime legate più che altro all'efficienza, non abbiamo avuto ancora modo di farci un'idea precisa di quale incremento ci aspetta con le GeForce mainstream della serie 3000, quelle destinate a finire nei PC da gioco.

Ma un nuovo rumor, publicato da KittyCorgi su Twitter, delinea con dovizia di dettagli le GPU, a quanto pare realizzate con processo produttivo Samsung a 10nm, che dovrebbero finire nelle GeForce RTX 3050, 3060, 3070, 3080 e 3080 Ti, con tanto di confronto in termini di potenza con la GeForce RTX 2080 Ti che, al momento, è la scheda consumer da gioco più potente in circolazione. Ebbene, per la GeForce RTX 3080 Ti si parla di 5376 CUDA core, 12GB di memoria probabilmente GDDR6, bus da 384-bit e, rispetto alla RTX 2080 Ti, un salto del 40% che dovrebbe garantire il 4K a 60fps anche con titoli mastodontici, godendo al contempo di inevitabili miglioramenti legati all'hardware dedicato al ray tracing e all'ottimizzazione dei motori grafici in funzione di quest'ultima. Per la RTX 3080 invece il leak menziona 3840 CUDA core, 10GB di memoria, bus da 320-bit e di un 10% in più della 2080 Ti, comunque sufficiente a garantire il 4K con buone prestazioni. Ma qualche soddisfazione in questo senso potrebbe regalarcela anche la RTX 3070, a quanto pare equipaggiata con 3070 CUDA core e 8GB con bus a 256-bit, che potrebbe essere di appena cinque punti percentuali inferiore alla RTX 2080 Ti. Non si sa nulla invece della potenza del GA107 e del GA106, i due chip che potrebbero finire nella RTX 3050 e nella RTX 3060, ma vengono riportati 1280 CUDA core e 4GB di memoria con bus a 128-bit per la prima, e 1920 CUD core, 6GB di memoria e 192-bit di bus per la seconda.

Rtx 2080 Ti 2


Tornando alle tre GPU di punta, sempre che le indiscrezioni siano vere, il problema riguarda il tipo di incremento a cui si fa riferimento. Se si trattasse di prestazioni in gioco infatti ci troveremmo di fronte a un salto prestazionale decisamente importante. Ma anche se fosse potenza bruta, dovremmo poter contare su un balzo più ampio di quello visto con il passaggio da Pascal a Turing, senza considerare i miglioramenti in termini di RT core e deep learning.

Per quanto riguarda Big Navi, invece, siamo partiti dal rumor di un salto del 17% nei per arrivare a indiscrezioni che parlano di un incremento del 50%, sempre prendendo come metro di paragone la RTX 2080 Ti. Si parla però di benchmark e non di prestazioni in campo, cosa che ci impedisce di stimare il guadagno effettivo in termini di framerate. Comunque anche in questo caso parliamo, per la soluzione di punta, di GPU in grado di passare dal 1080p a framerate estremo al 4K a framerate consistente, anche in questo caso condito con il ray tracing che si prepara a diventare uno standard delle GPU con la nuova generazione di macchine da gioco. E potrebbe portare miglioramenti anche in campo audio. Per il chip di Xbox Series X non si parla infatti di solo audio 3D, già annunciato anche per PS5, ma di sonoro calcolato con il ray tracing. Raggi audio quindi, destinati a rimbalzare sulle superfici grazie a una simulazione fisica che promette un audio incredibilmente realistico, completo di riverberi ed echi autentici e non più simulati. Il tutto al servizio di un audio direzionale che, con il giusto hardware sonoro, potrebbe spazzare via il vecchio surround, risultando disponibile, in una forma o nell'altra, per tutte le macchine equipaggiate con hardware dedicato al ray tracing.

L'evoluzione dell'audio porterebbe indubbi benefici anche nel campo della realtà virtuale, con il Valve Index che risulta introvabile a causa dell'elevata richiesta e dei problemi di produzione dovuti al coronavirus. Con il ritorno alla normalità della produzione cinese abbiamo visto arrivare una nuova mandata di visori Valve, ma sono finiti in appena 30 minuti e pare che non ce ne saranno altri disponibili prima di 8-10 settimane. Ma per godere di Half-Life-Alyx, l'atteso ritorno in campo di uno dei franchise più amati della storia del videogioco, è possibile utilizzare un gran numero di visori che potrebbero godere di un incremento nelle vendite se la bontà del nuovo titolo Valve fosse confermata. Il titolo è infatti compatibile con quasi tutti i visori Vive, con i visori Mixed Reality, i Pimax gli Oculus ad esclusione dei modelli Go, Rift DK1 e Rift DK2. Restano inoltre fuori anche Gear VR, tutti i Daydream View, il Lenovo Mirage Solo, PS VR, il Vive Focus e, ovviamente i vari visori Cardboard.

Radeon Vii 04

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Facendo il giro tra le alternative papabili di questa fascia torniamo all'ottimo Ryzen 5 1600 AF, l'edizione aggiornata a dieci nanometri del processore che ha dato il via alla rimonta di AMD nel campo delle CPU. In alcuni casi capace di tallonare il 2600, offre sei core e dodici thread a un prezzo a dir poco contenuto, mentre la scheda madre garantisce la possibilità di futuri upgrade.

Spendendo qualcosa in più sul processore, come di consueto, risparmiamo sulla GPU, ma da ormai qualche mese la Radeon RX 570 ci permette di godere di buone prestazioni in 1080p, almeno con buona parte dei titoli in circolazione, a un prezzo eccellente. Certo, con titoli come Red Dead Redemption 2 in qualità Ultra inizia a mostrare il fianco, ma giocando con le impostazioni è possibile godere della grafica spettacolare del monumentale open world, ovviamente in 1080p.

BUDGET Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 5 1600 3.2-3.6GHz 105,00 €
SCHEDA MADRE GIGABYTE B450M DS3H 75,00 €
SCHEDA VIDEO XFX RS Radeon RX 570 XXX 4GB 135,00 €
RAM Crucial Ballistix Sport LT 8 DDR4 2666MHz CL16 35,00 €
ALIMENTATORE Corsair CX450 80+ Bronze 60,00 €
HARD DISK SanDisk Plus SSD 480GB 65,00 €
CASE Cooler Master MasterBox MB510L Mid Tower 50,00 €
OPTICAL DISK DRIVE 00.00 €
TOTALE: € 525.00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Ormai disponibile a 210 euro, il Ryzen 5 3600X garantisce frequenze elevate, almeno in relazione ai processori AMD, senza bisogno di overclock, combinando sei core e dodici thread con prestazioni in gioco eccellenti per la fascia media. Un minimo di attenzione alle frequenze, comunque, è necessario nel caso della memoria, da sfruttare all'osso per poter tirare fuori tutta la potenza della CPU.

Nonostante il rincaro di 10 euro, la GeForce GTX 1660 SUPER OC di GIGABYTE resta un ottimo acquisto, capace di garantire ottime prestazioni in 1080p e prestazioni dignitose in 1440p avvicinando di parecchio la GTX 1660 Ti. Ed è un dato importante, visto il prezzo che per questa GPU risulta inferiore a parità di versione.

GAMING Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 5 3600X 3.8-4.4GHz 210,00 €
SCHEDA MADRE MSI B450 GAMING PLUS MAX 100,00 €
SCHEDA VIDEO GIGABYTE GeForce GTX 1660 SUPER OC 6GB 270,00 €
RAM Crucial Ballistix Sport LT 2x8GB 3000MHz CL15 85,00 €
ALIMENTATORE Antec EA550G Pro 550W 80+ Gold 75,00 €
HARD DISK Samsung 860 Evo 500GB SATA III 80,00 €
CASE Corsair Carbide SPEC-DELTA RGB Mid Tower 75.00 €
OPTICAL DISK DRIVE - 00.00 €
TOTALE: € 895.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Prigionieri in casa, questa settimana torniamo a puntare al massimo, o quasi, nel campo dei processori da gioco. Purtroppo il Core i9-9900KS è arrivato a cifre eccessive anche per la dimensione onirica e questo significa che ci accontentiamo, si fa per dire del Core i9-9900K, accompagnato da un ottimo AIO da 360mm, con testina RGB.

Puntando in alto non possiamo certo tiraci indietro con la scheda video, ma di fronte a modelli soggetti a rincari eccessivi scegliamo l'ottima GeFOrce RTX 2080 Ti VENTUS GP Edition, meno dispendiosa, piuttosto silenziosa e perfetta, in quanto a colori, per finire nella versione nera con fascia bianca dell'elegante case NZXT H710i

EXTRA Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i9-9900K 3.6-5.0GHz
Corsair H150i PRO
680,00 €
SCHEDA MADRE GIGABYTE Z390 AORUS MASTER 285,00 €
SCHEDA VIDEO MSI GeForce RTX 2080 Ti VENTUS GP Edition 11GB 1260,00 €
RAM G. Skill Trident Z RGB 2x8GB DDR4 3200MHz CL16 115,00 €
ALIMENTATORE Corsair RM850x 80+ Gold Bianco 145,00 €
HARD DISK ADATA XPG SX8200 Pro 960GB M.2 150,00 €
CASE NZXT H710i Mid Tower 175,00 €
OPTICAL DISK DRIVE - 00.00 €
TOTALE: € 2810.00