Assembla che ti Passa #240 18

Nel nuovo Assembla che ti Passa parliamo di ray tracing, realtà virtuale e processori mobile.

RUBRICA di Mattia Armani —   21/03/2020

Indice

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

L'annuncio delle DirectX 12 Ultimate prepara le basi per una generazione di videogiochi che punterà anche sul ray tracing grazie alle GPU Navi 2X. Le GPU Radeon, in arrivo su Xbox Series X e presumibilmente nello stesso periodo per PC, sono infatti pienamente compatibili con il nuovo standard DXR 1.1 che comporta un gran numero di ottimizzazioni per l'illuminazione basata sulla fisica, a quanto pare utilizzabile anche per calcolare le rifrazioni sonore e migliorare l'audio 3D. Ci aspettano grandi cose, quindi, con PS5 che non potrà contare sulle DX12 Ultimate ma presumibilmente godrà di librerie dedicate pensate comunque per sfruttare le capacità in termini di variable rate shading e ottimizzazione delle GPU di nuova generazione.

Capacità che andranno tra l'altro a beneficio anche della realtà virtuale, in continua evoluzione e di nuovo sotto ai riflettori grazie all'arrivo di Half-Life: Alyx che tra l'altro è gratuito con i visori HTC: Vive Cosmos Elite. Ma parliamo di un visore da 900 dollari che fa leva sullo scarso approvvigionamento di Valve Index, più costoso nel pacchetto completo ma anche più avanzato e non a caso richiestissimo. Il problema è che per quanto la Cina stia tornando alla normale capacità produttiva dopo aver contenuto l'epidemia da COVID-19, lo stop di febbraio ha avuto un grosso peso sulla produzione e sui trasporti, ora in crisi in Europa. Questo significa che la carenza dei Visori Valve Index è destinata a durare per un po', cosa che potrebbe andare a vantaggio anche di altri visori tra cui comunque ci sono modelli senza dubbio pregevoli. Nel frattempo chi ha qualche soldo in meno spera che questo sia l'inizio di un'effettiva diffusione di una tecnologia che ampliando l'utenza potrebbe infine diventare più conveniente e quindi appetibile. Ma la realtà virtuale come la conosciamo oggi potrebbe addirittura sparire all'improvviso. A quanto pare gli studi sulle interfacce neurali sono andati meglio del previsto e secondo Gabe Newell siamo più vicini di quanto immaginiamo a esperienze in stile The Matrix. Anzi, a detta del capoccia di Valve ci troviamo di fronte a una nuova frontiera i cui risvolti vanno ben oltre quanto visto al cinema, tanto da rendere difficile spiegare di cosa si tratta tanto quanto sarebbe difficile spiegare internet a qualcuno che non l'ha mai visto.

Lo sviluppo delle interfacce cervello-macchina è ancora embrionale, sia chiaro, e Gabe Newell ne è consapevole, ma una volta risolti alcuni ostacoli legati alle sensazioni e al sistema immunitario, si prospettano possibilità di interazione oggi impensabili. Proprio dalle considerazioni sul coinvolgimento del sistema immunitario, però, nascono anche possibili riflessioni sulla pericolosità di sistemi che potrebbero trasformare i virus informatici in qualcosa di ben più pericoloso per la nostra salute, proprio come si vede nei film cyberpunk in cui il collegamento neurale può bruciare il cervello. Sarà quindi necessario ripensare i sistemi di sicurezza, ad oggi lacunosi anche a livello hardware come dimostrato dalle falle che continuano a emergere anche con i processori di ultima generazione. Per ora, comunque, i rischi per l'utente comune sono minimi mentre il rapporto tra prezzo e prestazioni resta il fattore dominante nella valutazione dell'hardware.

A questo proposito promettono decisamente bene processori Ryzen 4000H, i nuovi chip AMD per laptop e ultracompatti, che sono da tempo protagonisti delle news grazie alla comparsa di test benchmark che evidenziano una potenza grezza simile a quella di processori desktop. Il Ryzen 7 4800HS, variante a basso consumo del 4800H, sarebbe addirittura in grado di competere con il Ryzen 7 3700X, sfruttando all'osso gli stessi 8 core e 16 thread nonostante i 35W di TDP ai quali si aggiunge una GPU Vega integrata da 7 compute unit. E con la presentazione ufficiale dei processori di qualche giorno fa abbiamo trovato conferma anche dell'esistenza Ryzen 9 4900H che oltre a montare una GPU da 8 compute unite, è in grado di arrivare a 4.4GHz in boost contro i 4.2GHz del 4800H, pur rispettando i 45W di TDP nella variante base e i 35 nella variante HS. Abbastanza per garantire consumi più bassi della concorrenza, nonostante ci sia il rischio come per i modelli mobile della serie 3000 di picchi di temperatura elevati. In questo caso parliamo però di architettura Zen 2 a 7 nanometri che dovrebbe prevenire alcune criticità osservate con CPU come il 3750H.

Tra l'altro l'arrivo in questo momento dei nuovi processori testimonia la volontà del mondo della tecnologia di mantenere le tempistiche stabilite a prescindere dagli effetti passati e futuri del nuovo coronavirus, come evidenziato anche dalle dichiarazioni di Microsoft e Sony. Ma la situazione è in divenire e la decisione di NVIDIA di posticipare l'annuncio delle GeForce Ampere, con l'annullamento anche degli annunci online legati alla GTC 2020, ha destato qualche preoccupazione. Ma con tutta probabilità si sarebbe trattato dei chip professionali legati alla nuova architettura grafica. Per le GPU consumer ci aspettiamo infatti novità in estate, durante il periodo durante il quale avrebbe dovuto tenersi l'E3 2020 o durante la GamesCom, in modo da presentare le nuove GeForce in un contesto che può contare su un grosso seguito da parte dei videogiocatori.

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Nonostante la situazione non sono cambiati prezzi e disponibilità di buona parte dell'hardware PC, cosa che ci permette di restare abbracciati al Ryzen 5 1600 AF, in gioco spesso appaiato al Ryzen 5 2600 grazie all'impiego degli stessi transistor a 12 nanometri della generazione di CPU successiva.

Pur mantenendo il processore, ottimo anche in quanto a potenza bruta visti i 6 core e 12 thread, saliamo di un gradino con la GPU, pensando a evitare problemi con COD Warzone, anche con impostazioni grafiche discrete, e pensando alla possibilità di giocare a DOOM Eternal in ultra a framerate elevato. D'altronde si tratta di risorse potenzialmente vitali per superare la lunga clausura che ancora ci aspetta.

BUDGET Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 5 1600 3.2-3.6GHz 110,00 €
SCHEDA MADRE GIGABYTE B450M DS3H 75,00 €
SCHEDA VIDEO Sapphire Pulse Radeon RX 580 8GB 190,00 €
RAM Crucial Ballistix Sport LT 8 DDR4 3000 MHz CL16 40,00 €
ALIMENTATORE EVGA 450 BR 80+ Bronze 60,00 €
HARD DISK SanDisk Plus 480GB 65,00 €
CASE Cooler Master MasterBox MB510L Mid Tower 50,00 €
OPTICAL DISK DRIVE 00.00 €
TOTALE: € 590.00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Anche in questa fascia restiamo fedeli al connubio tra potenza bruta e prezzo aggressivo, scambiando però il Ryzen 5 3600X con il Ryzen 5 3600 lisco. Quest'ultimo risulta inferiore per frequenze stock, ma con un pizzico di spinta può tallonare il fratello maggiore e costa meno, consentendoci di risparmiare 25 euro.

Anche la Radeon RX 5600 XT può guadagnare qualche hertz, avvicinando la più costosa RX 5700, ma la frequenza massima è bloccata, proprio per evitare problemi alla sorella maggiore. In ogni caso si tratta di una scheda piuttosto conveniente, almeno nella versione PowerColor che risulta reperibile da ormai qualche tempo a circa 300 euro.

GAMING Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 5 3600 3.6-4.2GHz 190,00 €
SCHEDA MADRE MSI B450 GAMING PLUS MAX 100,00 €
SCHEDA VIDEO PowerColor Radeon RX 5600 XT 6GB 6GB 300,00 €
RAM Crucial Ballistix Sport LT 2x8GB 3000MHz CL15 80,00 €
ALIMENTATORE Antec EA550G Pro 550W 80+ Gold 85,00 €
HARD DISK Samsung 860 Evo 500GB SATA III 80,00 €
CASE NZXT H510 Mid Tower 80.00 €
OPTICAL DISK DRIVE - 00.00 €
TOTALE: € 915.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Questa settimana torniamo a una configurazione potente ma non eccessiva, partendo con l'accoppiata tra il processore Intel Core i7-9700K, privo di Hyperthreading ma ottimo per il gaming e lo streaming, e il dissipatore Noctua NH-D15, infilato in un case che permette di spostare verso l'alto una ventola in modo che questa non interferisca con le memorie.

Puntando a una configurazione capace di garantire il 1440p ad alto framerate, e con prestazioni ottime anche nel caso di monitor 21:9, troviamo sulla nostra strada l'elegante GeForce ZOTAC Gaming a due ventole, forte di un ottimo rapporto tra prezzo e prestazioni. Tra l'altro con l'arrivo delle DirectX 12 Ultimate, si prospettano interessanti margini di ottimizzazione per tutte le RTX.

EXTRA Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i7-9700K 3.6-4.9GHz
Noctua NH-D15
490,00 €
SCHEDA MADRE ASUS PRIME Z390-A 180,00 €
SCHEDA VIDEO Zotac Gaming GeForce RTX 2080 Super Twin Fan 8GB 765,00 €
RAM G. Skill Trident Z RGB 2x8GB DDR4 3200MHz CL16 125,00 €
ALIMENTATORE Corsair RM850x 80+ Gold 165,00 €
HARD DISK ADATA XPG SX8200 Pro 960GB M.2 180,00 €
CASE Cooler Master MasterCase H500P Mid Tower 150,00 €
OPTICAL DISK DRIVE - 00.00 €
TOTALE: € 2055.00