Assembla che ti Passa #251 21

AMD potrebbe avere in serbo una contromossa per Intel, ma quest'ultima si prepara a un contrattacco in forze con le prossime serie di CPU

RUBRICA di Mattia Armani —   06/06/2020

Indice

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Con l'avvicinarsi della nuova generazione, un ricambio in grande stile a partire dalle schede video PC per arrivare alle console, si fa un gran parlare di risoluzione 4K a 60fps come base di partenza, ma sappiamo che si tratta di un'indicazione. Ed è un qualcosa che ci va benissimo preferendo altri tipi di evoluzione alla mera risoluzione, anche se questa potrebbe essere più facile da raggiungere grazie a tecnologie che abbiamo già visto all'opera su PC. La pioniera in questo campo è NVIDIA, con il suo DLSS 2.0 che garantisce vantaggi anche al gran numero di giocatori che preferisce framerate elevati in 1080p e 1440p, ma l'upscaling gestito dall'intelligenza artificiale potrebbe trovare spazio anche sulle console. D'altronde lo stesso Mark Cerny ha parlato di applicazione del deep learning a PS5 e non è detto che questo non dipenda da tecnologie direttamente vincolate alle GPU AMD che troveremo nella nuova generazione di console.

Per le cosiddette Radeon Big Navi siamo invece pressoché certi della presenza di hardware per l'accelerazione del ray tracing, il cui supporto è stato confermato anche David Kumar, CFO della compagnia, che ha parlato delle schede RDNA 2 in occasione del Bank of America 2020 Securities Global Technology Conference. E nel farlo sembra aver rivelato che le nuove Radeon arriveranno su PC prima di comparire nella forma custom realizzata per le console di nuova generazione, attese per l'ultimo trimestre dell'anno. Se a questo ci aggiungiamo che, come riportato la settimana scorsa, ci saranno conferenze a fine agosto su APU e GPU di AMD, NVIDIA e Intel, possiamo aspettarci la presentazione dei prodotti Big Navi proprio in quel periodo che sarà davvero interessante per valutare le prospettive dei prossimi due anni in termini di capacità grafiche e, speriamo, prezzi. Per la più potente delle Big Navi si sospetta una potenza dalle parti di una RTX 3080, ma speriamo di essere sorpresi in positivo visto che sappiamo ben poco, come sappiamo poco della natura dell'hardware ray tracing che sulle nuove Radeon potrebbe dipendere direttamente dalle Compute Units. Anche per questo non vediamo l'ora di scoprire i segreti di nuove GPU che ci accompagneranno per qualche tempo, rinvigorendo un conflitto che si è già infiammato sul campo delle CPU.

Gavriil Klimov M Final 13

Nel frattempo aspettiamo con curiosità anche i processori Ryzen 3000XT, riedizioni di tre degli attuali modelli Ryzen 3000X rese interessanti da frequenze più elevate che dovrebbero garantire un guadagno avvertibile per applicazioni e giochi che puntano su uno o due core. Per il boost si parla infatti di 4.8GHz per il Ryzen 9 3900XT e di 4.7 per i Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT. Ma di questo abbiamo già parlato. La novità, sempre proveniente da indiscrezioni e quindi da prendere con le pinze come tutto il resto fino all'annuncio ufficiale, è la comparsa dei prezzi che dovrebbero essere di 499 euro per il Ryzen 9 3900XT, di 459 euro per il 3800 XT e di 319 euro per il Ryzen 5 3600XT. Sarebbero quindi piuttosto alti, escluso quello del 3900XT che non a caso è stato anticipato da un tagli di prezzo del 3900X. Ma il rivenditore Materiel.net sembra essere conosciuto per prezzi più alti della media e le cifre in questione potrebbero essere dei placeholder, cosa che scopriremo presumibilmente il 16 giugno con la probabile presentazione ufficiale di questi refresh tenuti in serbo da AMD, come i Ryzen 3 3000, per rispondere rapidamente al lancio dei processori Intel di decima generazione. Si parla di aumenti di un massimo di 10 punti percentuali per processori che si sospetta abbiano anche il compito di colmare lo spazio vuoto lasciato dal presunto rinvio dei Ryzen 4000 ai primi mesi del 2021, quando arriveranno le CPU Intel Rocket Lake con supporto PCIe 4.0.

Per le future CPU Ryzen, lo sappiamo da un po', si parla di processo produttivo a 7 nanometri di seconda generazione e di incrementi di IPC nell'ordine del 20% che promettono di colmare definitivamente il gap con la concorrenza, ma quest'ultima non ha intenzione di stare a guardare. Secondo recenti indiscrezioni i futuri processori Intel Rocket Lake-S sarebbero basati sui core core Sunny Cove che, pur vincolati al processo produttivo a 14 nanometri, garantirebbero un incremento rispetto a Skylake del del 18% per l'IPC e del 50% per la Cache di primo livello, migliorando al contempo le capacità di calcolo dell'architettura e l'ottimizzazione. Una prospettiva sensata considerando che le CPU Rocket Lake-S saranno compatibili con le schede madri LGA 1200 arrivate in campo al fianco dei processori Comet Lake-S. Ma la prossima generazione di processori Intel potrebbe puntare direttamente ai core Willow Cove che, secondo i rumor, vanterebbe un aumento dell'IPC del 25% su Skylake, aggiungendo al tutto l'efficienza del processo produttivo 10nm+ e qualche altra novità. Sempre secondo le indiscrezioni il vero balzo in avanti lo vedremo con i core Golden Cove che saranno senza dubbio basati su un processo produttivo a 10 nanometri di seconda o terza generazione e promettono un incremento di IPC rispetto a Skylake al 50%. Un fattore che nel 2022, combinato con un incremento di efficienza e altre novità architetturali, potrebbe metterci di fronte a un salto vertiginoso in termini di potenza. Ed è un qualcosa che ci auguriamo si avveri in un settore in cui la rinnovata lotta tra AMD e Intel ci ha già portato moltiplicazione dei core e diminuzione dei prezzi.

Intel Core I5 10600K 3

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Disponibile a 115 euro il Ryzen 3 3100 perde il vantaggio del singolo CCX del 3300X, ma risulta comunque un ottimo processore da gioco di fascia media e può diventare eccellente grazie a margini di overclock che risultano discreti con il dissipatore incluso nel prezzo e notevoli con sistemi di raffreddamento più capaci.

Come al solito la fascia bassa è della Radeon RX 570 e probabilmente lo resterà ancora per un po' visto che con tutta probabilità le GPU AMD e NVIDIA in arrivo a settembre saranno tutte di fascia medio alta. Ma qualche sorpresa potrebbe arrivare dalle schede Intel che partiranno con modelli più modesti.

BUDGET Componente Prezzo
PROCESSORE AMD RYzen 3 3100 3.6-3.9GHz 115,00 €
SCHEDA MADRE Asrock B450M Pro4-F 90,00 €
SCHEDA VIDEO XFX RS Radeon RX 570 XXX 4GB 145,00 €
RAM Crucial Ballistix 2x8GB 3000MHz CL16 80,00 €
ALIMENTATORE EVGA 450 BT 80+ Bronze 50,00 €
HARD DISK Crucial BX500 480GB 60,00 €
CASE COUGAR Gaming MX330 Mid Tower 50,00 €
TOTALE 590,00 €

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Il Core 10400F è finalmente sceso al prezzo del 9400F e, nonostante sia destinato a diminuire di almeno altri 20 euro nelle prossime settimane, risulta già decisamente più appetibile del suo predecessore, non solo per l'aumento delle frequenze, ma anche per l'Hyper-Threading che garantisce un incremento percepibile in termini di potenza bruta.

Certo, nella spesa c'è da considerare la necessità di una costosa Z490, ma questa garantisce la compatibilità con la futura serie di processori Intel che dovrebbe finalmente includere supporto PCIe 4.0 e un bel salto in terminio di IPC. Un investimento, quindi, che assorbiamo puntando come GPU su una GeForce GTX 1660 SUPER, reperibile intorno ai 260 euro.

GAMING Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i5-10400F 2.9-4.3GHz 180,00 €
SCHEDA MADRE MSI MPG Z490 GAMING PLUS 185,00 €
SCHEDA VIDEO MSI GeForce GTX 1660 SUPER VENTUS XS OC 6GB 260,00 €
RAM G.Skill Ripjaws V 2x8GB 3200MHz CL16 90,00 €
ALIMENTATORE FSP Hydro PRO 600W 80+ Bronze 90,00 €
HARD DISK Samsung 860 Evo 500GB SATA III 85,00 €
CASE NZXT H510 Mid Tower 80.00 €
TOTALE 970.00 €

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

L'abbassamento di prezzo del Ryzen 9 3900X, il cui peso è amplificato da prezzi ancora elevati per i nuovi processori di fascia alta Intel, ci permette di assemblare una configurazione potente mantenendo la spesa complessiva al di sotto dei 2000 euro.

Per mantenere il prezzo basso ci accontentiamo del Wraith Prism incluso nel prezzo, che consente comunque di sfruttare a pieno i dodici core della CPU AMD, e una GeForce RTX 2080 SUPER leggermente meno dispendiosa, seppur comunque caratterizzata da ottime prestazioni.

EXTRA Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 9 3900X 3.8-5.1GHz 460,00 €
SCHEDA MADRE MSI MPG X570 GAMING PLUS 175,00 €
SCHEDA VIDEO GIGABYTE GeForce RTX 2080 Super WINDFORCE OC 8GB 785,00 €
RAM G.Skill TridentZ Neo RGB 2x8GB DDR4 3600MHz CL16 130,00 €
ALIMENTATORE ANTEC HCG-850 80+ Gold 125,00 €
HARD DISK Sabrent Rocket 1GB M.2 150,00 €
CASE Fractal Design Define C Tempered Glass Mid Tower 110,00 €
TOTALE 1935.00 €