Assembla che ti Passa #264

La serie GeForce RTX 3000 è in arrivo, ma AMD si sta preparando a rispondere per le rime

RUBRICA di Mattia Armani —   12/09/2020
57

Indice

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti sono graditi e le correzioni ben accette, a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Quando ancora le GeForce RTX 3000 erano solo rumor, già si parlava di versioni potenziale in stile SUPER o Ti, secondo le prime indiscrezioni in alcuni casi dotate del doppio della memoria. Un caso, questo, che potrebbe adattarsi a una RTX 3080 in versione da 20GB pensata per sfruttare la potenza computazionale della scheda anche in ottica professionale. Difficile invece che lo stesso accada con le vociferate RTX 3070 Ti e RTX 3060 Ti, due schede da gioco la cui eventuale esistenza sarebbe probabilmente giustificata dall'offrire varianti capaci di coprire ogni fascia di prezzo, in modo da opporre un muro a una AMD che il 28 ottobre scenderà in campo con le schede NAVI 2X. D'altronde tra i 519 euro della RTX 3070 e i 719 euro della RTX 3080 passano ben 200 euro, lasciando uno spazio preciso per una scheda da 600 euro. Non sappiamo invece quanto costerà la GeForce RTX 3060, ma anche ipotizzando un prezzo in italia 359 euro, resta una forbice di 160 euro che può accogliere senza problemi una scheda da 419 euro. Non è da escludere, inoltre, una RTX 3080 Ti, magari venduta effettivamente intorno ai 1000 euro visto che la fascia superiore, prima terreno delle 2080 Ti custom di fascia alta, è ora occupata dall'ingombrante RTX 3090.

Alcuni dei modelli di cui si parla nei rumor, comunque, potrebbero essere ancora in fase di sviluppo. Se la RTX 3060 ti è data già per ottobre, dietro alle varianti di fascia più alta potrebbe nascondersi il misterioso chip GA103 che monterebbe transistor a 7 nanometri, più costosi e meno disponibili, almeno per il momento, ma più facili da gestire nel caso dei chip di fascia alta, dove con i transistor a 8 nanometri NVIDIA ha dovuto impiegare una dissipazione decisamente costosa per tenere a bada le temperature del chip GA102. Per questo non è escluso l'arrivo, in futuro, di una scheda leggermente meno potente della RTX 3080 che, tagliando i costi della ventilazione, potrebbe dare a NVIDIA una carta da giocare nel segmento più abbordabile della fascia alta nel caso in cui AMD si faccia sotto con un pricing aggressivo e mantenga le promesse di un'elevata efficienza.

Asus Rog Strix Geforce Rtx 3080A

A noi, comunque, questo scenario non dispiacerebbe. Per quanto il vedere troppi modelli e troppi riposizionamenti possa confondere, instillando in chi ha appena acquistato una scheda il timore che possa diventare obsoleta troppo presto, l'agitazione del mercato è una conseguenza della concorrenza agguerrita alla quale dobbiamo anche il riposizionamento delle GeForce RTX 3000, con la RTX 3080 che promette un salto netto sulla RTX 2080 Ti, pur costando quanto la RTX 2080, per poter centrare, finalmente, il 4K senza compromessi.

Una mossa aggressiva, quella di NVIDIA, che ha portato qualcuno a pensare che nasconda un certo timore nei confronti delle nuove schede AMD. Ma secondo divulgatori come @coreteks è probabile che questa mossa costringa AMD da abbassare i prezzi o meglio del modello di punta il cui prezzo, secondo le indiscrezioni, dovrebbe essere di 599 dollari. Potrebbe invece scendere a 549 dollari, con soli 50 dollari di scarto tra la Big Navi di punta, equipaggiata con 16GB di memoria, e la variante inferiore, con 8GB di memoria. E se la prima dovesse davvero superare nettamente una RTX 2080 Ti, come pare dai rumor che si sono susseguiti nelle ultime settimane, la seconda potrebbe essere messa in ombra. Ma stiamo parlando di indiscrezioni e manca ancora più di un mese al debutto delle nuove Radeon che dovrebbero fare la loro comparsa il 28 settembre.

Ancora non sappiamo se a quel punto avremo già in mano i modelli o se la presentazione, come quella NVIDIA, si terrà in anticipo sul lancio, ma qualcuno ci ha anticipato di parecchie lunghezze. C'è chi ha infatti toccato, o almeno così sembra, uno dei prototipi, ancora privo di guscio e raffreddato da un dissipatore a torre di fascia non particolarmente alta. Ma pare che sia proprio la prima Big Navi a farsi vedere, benché in una forma spartana fotografata in un case polveroso e illuminata dal dissipatore Wraith Prism di un Ryzen di fascia alta. Non abbastanza per poter formula teorie sulla potenza effettiva anche se gli inizi non mancano.

Amd Big Navi Engineering Sample Nkhi1Iu

Guardando bene si nota la scritta Typical Samsung 16Gb che, combinata con la dichiarazione del leaker della presenza di 8 moduli di memoria, ha portato molti a scommettere su un bus a 256-bit, decisamente inferiore a quello da 320-bit della 3080. Ma ci aspettiamo sorprese, così come le abbiamo avute con le GeForce RTX 3000, in un momento in cui l'ascesa del PC, accelerata dalle varie quarantene e dalla paura del Covid-19, ha acceso gli animi e promette, assieme alle console di nuova generazione in arrivo a novembre, una fine d'anno memorabile, speriamo anche per i giochi e non solo per l'hardware.

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Torniamo ai 6 core e 12 thread a basso prezzo del Ryzen 5 2600X, la versione già spinta e paradossalmente più economca del 2600 liscio. Merita quindi attenzione puntando a un PC di fascia bassa ma versatile e comunque più che sufficiente per sostenere schede video di potenza discreta.

In ogni caso noi restiamo su soluzioni modeste seppur orientate al 1080p, con la GeForce GTX 1650 Super che, di fronte ai rincari delle RX 570 e alle prestazioni leggermente inferiori della RX 580, reperibile a prezzi simili, è diventata un punto di riferimento nella fascia bassa, nonostante i 4GB di memoria.

BUDGET Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 5 2600X 3.6-4.2GHz 140,00 €
SCHEDA MADRE MSI B450M 70,00 €
SCHEDA VIDEO MSI GEFORCE GTX 1650 SUPER VENTUS XS OC 4GB 165,00 €
RAM HyperX Fury 2x8GB 3200MHz CL16 75,00 €
ALIMENTATORE EVGA 450 BT 80+ Bronze 50,00 €
HARD DISK Crucial BX500 480GB 60,00 €
CASE CORSAIR 110Q Mid Tower 60,00 €
TOTALE 545,00 €

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Di nuovo al di sotto dei 200 euro, il Ryzen 5 3600 è un processore eccellente, non particolarmente scattante con le frequenze stock, ma capace di ribaltare la situazione già con l'overclock permesso dal dissipatore incluso nel prezzo. Va da se che con un raffreddamento migliore possa elevarsi anche nell'ottica della longevità, per quanto sia bene considerare l'arrivo a breve dei nuovi processori Zen 3.

Il probabile arrivo a ottobre della GeForce RTX 3060 anticipa rivoluzioni nelle gerarchie della fascia media, con la possibilità di una scheda da 300/350 euro in grado di tirare fuori prestazioni di una RTX 2080 SUPER o, alla peggio di una RTX 2080 liscia. Non ci sono invece voci, per ora, di schede RDNA 2 da 300 euro, cosa che ci spinge verso una giò rodata Radeon RDNA di prima generazione.

GAMING Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 5 3600 3.6-4.2GHz 200,00 €
SCHEDA MADRE MSI B550-A PRO 120,00 €
SCHEDA VIDEO SAPPHIRE PULSE Radeon RX 5600 XT 6GB 295,00 €
RAM G.Skill Trident Z Neo 3600MHz CL16 115,00 €
ALIMENTATORE FSP Hydro PRO 600W 80+ Bronze 75,00 €
HARD DISK Samsung 860 Evo 500GB SATA III 75,00 €
CASE Corsair R275 Airflow Mid Tower 80.00 €
TOTALE 960.00 €

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Questa settimana guardiamo al 1440p ad alto framerate con escursioni nel 4K, combinando una CPU dall'ottimo rapporto tra prezzo e prestazioni, almeno per la fascia alta, con una GPU che promette prestazioni fino a pochi giorni fa vincolate a schede dai prezzi astronomici.

La più misteriosa delle nuove schede NVIDIA è senza dubbio la GeForce RTX 3070, ma dalle prime dichiarazioni NVIDIA promette di superare una RTX 2080 Ti pur costando 519 euro. Per questo conquista un posto a tavola ancor prima di essere disponibile e si insinua nella fascia alta, pur essendo papabile, magari nelle versioni custom e con una 50 di euro di taglio, anche per la fascia media.

EXTRA Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 7 3700X 3.6-4.4GHz 295,00 €
DISSIPATORE Noctua NH-U12S 60,00 €
SCHEDA MADRE Gigabyte X570 AORUS ELITE 200,00 €
SCHEDA VIDEO NVIDIA GeForce RTX 3070 8GB 520,00 €
RAM G.Skill Trident Z Neo 3600MHz CL16 115,00 €
ALIMENTATORE ANTEC HCG-850 80+ Gold 130,00 €
HARD DISK Sabrent Rocket 1GB M.2 150,00 €
CASE NZXT H710 Mid Tower 160,00 €
TOTALE 1630.00 €