Assembla che ti Passa #296

AMD promette un incremento nella disponibilità delle GPU e si prepara a seguire Intel sulla strada delle CPU ibride.

RUBRICA di Mattia Armani —   01/05/2021
29

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti sono graditi e le correzioni ben accette, a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Il weekend di pioggia ha velato l'entusiasmo per la riapertura dei locali in buona parte delle regioni, ma un pizzico di ottimismo potrebbe comunque accendersi nei cuori di chi non riesce a trovare una scheda video a causa della combinazione tra domanda estremamente elevata, linee di produzione sature e prezzi stellari. Pare infatti che AMD sia finalmente pronta a mettere in atto le strategie per aumentare la produzione di cui ha parlato tempo fa. Tra l'altro si parla di dichiarazioni ufficiali, rilasciate durante durante la presentazione del bilancio trimestrale che ha visto la compagnia capitanata da Lisa Su celebrare un balzo nel fatturato del 93% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Abbastanza da generare un utile netto record di 555 milioni di dollari che equivale a un incremento del 243% rispetto al primo trimestre del 2021.

I processori Ryzen hanno risollevato le sorti di AMD, portandola a una crescita esponenziale
I processori Ryzen hanno risollevato le sorti di AMD, portandola a una crescita esponenziale

Numeri da capogiro che la compagnia conta di poter alzare ulteriormente grazie all'aumento nella disponibilità delle GPU. Ed è un qualcosa che si spera valga per tutta la lineup RX 6000 e per le console di nuova generazione, equipaggiate con i chip grafici Radeon. Non è detto, però che sia così. D'altronde AMD è in procinto di lanciare le soluzioni Radeon RX 6000M per i dispositivi portatili e dovrebbe presto lanciare anche le Radeon RX 6500 e 6600. Pertanto l'aumento delle vendite promesso dalla compagnia potrebbe dipendere dall'arrivo di questi nuovi prodotti e non dall'incremento nella disponibilità delle GPU di fascia superiore. Ma la presenza sul mercato di un buon quantitativo di RX 6500 e 6600 potrebbe se non altro alleggerire la pressione sui modelli superiori e su quelli di vecchia generazione, portando comunque a miglioramenti nella disponibilità e nel prezzo di tutte le schede Radeon. Una prospettiva che ci auguriamo possa succedere in tempi brevi, pur non sperando in miracoli. Perché tutto si risolva, infatti, saranno necessari diversi mesi, necessari per un adeguamento complessivo della filiera di produzione a partire dai piani di espansione delle principali fonderie per arrivare a componenti isolanti o elementi secondari ma comunque essenziali.

Un aiuto al mercato, però, potrebbe anche darlo un blocco all'hash rate più efficace di quello visto sulla RTX 3060. Dovrebbe portarlo in campo, lo abbiamo già detto la GeForce RTX 3080 Ti che secondo indiscrezioni molto affidabili dovrebbe spuntare in via ufficiale il 18 maggio. Si parla inoltre di 12 GB di memoria e, soppesando i CUDA core, di prestazioni in gioco probabilmente non troppo dissimili dalla RTX 3090 che diventerà con tutta probabilità un'opzione pensata quasi esclusivamente per i professionisti che hanno bisogno di VRAM in quantità. Non sappiamo invece dove andrà a collocarsi la GeForce RTX 3070 Ti che come la RTX 3080 Ti diamo già per ufficiale grazie a rumor e indizi decisamente robusti. Questi però parlando di due possibili varianti per una scheda che potrebbe non distanziarsi troppo dalla RTX 3070 in modo da non insidiare troppo la RTX 3080 con un presunto modello da 16 GB che potrebbe strizzare l'occhio ai creator e professionisti della grafica. Potrebbe però generare confusione in un segmento già flagellato da carenza di schede e prezzi talmente paradossali da rendere talvolta disponibili delle RTX 3090 a prezzi simili a quelli a cui si trovano le RTX 3080.

AMD ha promesso una maggiore disponibilità di GPU Radeon, speriamo solo non mobile o di fascia bassa
AMD ha promesso una maggiore disponibilità di GPU Radeon, speriamo solo non mobile o di fascia bassa

Non ci aspettiamo invece grossi problemi con le future CPU, almeno nel caso di quelle Alder Lake che dovrebbero essere prodotte direttamente nelle fonderie Intel. Non sappiamo però cosa aspettarci in termini di potenziale. Alcuni rumor spuntati un paio di mesi fa hanno menzionato un 20% di incremento in termini di IPC, DDR5 e PCIe 5, ma potrebbero esserci sorprese visto che parliamo di un'architettura pensata per combinare fino a due serie da 8 di due tipologie di core differenti. Fino a 16 quindi, ma metà presumibilmente pensati per consumare meno aiutando comunque gli altri nel calcolo in parallelo e metà per spingersi a frequenze molto elevate per il gaming e le applicazioni che sono suscettibili al clock. Nonostante i dubbi, comunque, sembra che la strada scelta da Intel possa essere quella giusta per rinnovare il segmento delle CPU. Probabile infatti che anche AMD sia pronta a seguirla, seppure con tempistiche più lente.

Abbiamo già parlato della possibilità che AMD abbia deciso di arginare Alder Lake utilizzando i processori Zen 3 e rimandando PCIe 5 e DDR5 al 2022. Ma si parla di pochi mesi di differenza in un momento in cui il nome Ryzen ha un grande slancio. Al contrario per il debutto di AMD nel campo delle architetture ibride si parla di uno scarto in favore di Intel di 3 anni, con le CPU Ryzen 8000 Strix Point previste per il 2024. Ma non è detto che Zen 4 sia un'architettura priva di assi nella manica ed è bene considerare il fatto che il debutto con Zen 5 dovrebbe dar modo ad AMD, sempre che i rumor siano veritieri, di utilizzare transistor a 3 nanometri, con tutti i vantaggi del caso. Tra l'altro nelle indiscrezioni si parla anche di GPU integrata, come già sappiamo probabilmente destinata a comparire su tutti i Ryzen dalla serie 7000, e di una cache tutta nuova, ovviamente pensata per consentire alle diverse tipologie di core di comunicare senza ritardi.

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Nonostante un altro piccolo rincaro, il Core i5-10400F resta a fare da perno della fascia bassa. D'altronde è più economico dell'11400F, è più reperibile delle controparti AMD, è dotato di Hyperthreading a differenza del modello analogo della serie precedente e forte di buone prestazioni in gioco.

La GeForce GT 1030 è ancora l'unica opzione dal prezzo non troppo gonfiato e resta quindi in campo. Tra l'altro questa settimana grazie a un calo di prezzo di 20 euro che ne aumenta l'appeal, per quanto sia comunque sovrapprezzata rispetto a qualche mese fa.

BUDGET Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i5-10400F 2.9-4.3GHz 140,00 €
SCHEDA MADRE ASRock H410M-K 80,00 €
SCHEDA VIDEO MSI GeForce GT 1030 OC 2 GB 100,00 €
RAM Crucial Ballistix 2x8GB 2666MHz CL16 80,00 €
ALIMENTATORE EVGA 450 BR 80+ Bronze 45,00 €
HARD DISK Kingston A400 480GB SATA III 50,00 €
CASE Kolink Nimbus RGB Mid Tower 50,00 €
TOTALE 545,00 €

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Il Core i5-11600FK non è ancora disponibile al prezzo minimo, ma si trova a un prezzo comunque più basso di circa cinque euro rispetto alla settimana scorsa e per questo si conquista comunque un posto in fascia media. Certo, il 10600K ha un prezzo sensibilmente inferiore e prestazioni in gioco valide, ma manca di PCIe 4.0 e risulta inferiore in quanto a potenza bruta.

La GeForce RTX 3060, pensata per il 1080p senza compromessi, resta il nostro placeholder per una configurazione capace di garantire anche qualche soddisfazione in 1440p. Certo, i prezzi ci portano a sconsigliarla, anche se è reperibile a prezzi nettamente inferiori a quelli massimi. Ma sono comunque molto più alti di quelli consigliati.

GAMING Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i5-11600KF 3.9-4.9GHz 280,00 €
SCHEDA MADRE Asrock Piastra B560 Steel Legend 150,00 €
SCHEDA VIDEO Inno3D GeForce RTX 3060 Twin X2 OC 12 GB 690,00 €
RAM Corsair Vengeance RGB PRO 2x8GB 3200MHz CL16 115,00 €
ALIMENTATORE FSP Hydro PRO 600W 80+ Bronze 55,00 €
HARD DISK Crucial MX500 1 TB SATA III 95,00 €
CASE NZXT H510 Mid Tower 85.00 €
TOTALE 1470.00 €

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Questa settimana torniamo al Ryzen 7 5800X, meno dotato dei 12 e 16 core della serie Zen 3, ma comunque ottimo in quanto a potenza per una configurazione da gioco, prestazioni in gioco e prezzo, tra i più vicini a quelli consigliati.

Nella fascia alta, lo sappiamo, i prezzi sono ormai stellari. Per trovare un a cifra decente è necessario avere pazienza, usare bot o prentoare e attendere lunghi periodi, senza la certezza di avere effettivamente la scheda. Ma la fortuna è cieca, e l'obiettivo può valere lo sforzo viste le prestazioni elevatissime in 1440p e buone in 4K.

EXTRA Componente Prezzo
PROCESSORE Ryzen R9 5800X 3.8-4.7GHz 435,00 €
DISSIPATORE ARCTIC Liquid Freezer II 240 80,00 €
SCHEDA MADRE MSI MPG X570 GAMING PLUS 155,00 €
SCHEDA VIDEO MSI GeForce RTX 3080 Ventus 10 GB 1265,00 €
RAM G.Skill Trident Z RGB 2x16GB DDR4 3600MHz CL16 240,00 €
ALIMENTATORE ANTEC HCG-850 80+ Gold 130,00 €
HARD DISK Sabrent Rocket Plus 1TB M.2 PCIe 4.0 200,00 €
CASE NZXT H710 Mid Tower 160,00 €
TOTALE 2665.00 €