9

Hyenas, abbiamo visto in anteprima il pazzo shooter a gravità zero dagli autori di Alien: Isolation

Alla Gamescom 2022 abbiamo visto in anteprima Hyenas, lo sparatutto competitivo con mille riferimenti alla cultura pop dagli autori di Alien: Isolation.

ANTEPRIMA di Vincenzo Lettera   —   26/08/2022

Hyenas doveva essere un gioco parecchio diverso. Quando Creative Assembly iniziò lo sviluppo quattro anni fa, l'idea era quella di realizzare un sparatutto competitivo ambientato sulla Terra, in cui squadre di giocatori si contendevano dei tesori sparsi sulla mappa. Quello spunto di partenza è ancora lì, ma a un certo punto dello sviluppo il gioco ha preso il volo - letteralmente - e oggi è uno shooter eccentrico e colorato, ambientato in una nave spaziale simbolo del capitalismo, con robot, cloni e personaggi che si spostano a gravità zero e hanno abilità e gadget fuori dal comune.

Il team si è poi chiesto quale dovesse essere il tesoro conteso tra le diverse squadre. Oro? Diamanti? E perché invece non un'action figure di Sonic, un Sega Master System o delle figurine Panini? "L'idea ci è venuta quando uno di noi ha detto di aver speso 200£ per una statuina da collezione", ci ha detto il lead designer Christoph Will durante un'anteprima di Hyenas alla Gamescom 2022. Cimeli d'infanzia, vecchi giocattoli, album musicali: per molte persone del team di sviluppo, questi oggetti rappresentano dei veri tesori. "Su una nave spaziale, c'è chi li pagherebbe a peso d'oro".

Robin Hood nello spazio

In Hyenas tutti possono muoversi a gravità zero, ma Prima è la migliore del branco
In Hyenas tutti possono muoversi a gravità zero, ma Prima è la migliore del branco

Perché Hyenas? "Come i nostri personaggi, le iene si muovono in branco, rubano e hanno l'aspetto degli anti-eroi. Nel Re Leone sono i reietti che vivono nell'ombra", ci dice Will. "E poi diciamolo: sono animali strani e fantastici. Ci piacciono per quello". In Hyenas, cinque squadre composte da tre "iene" ciascuna attraversano un'unica grande mappa con l'intenzione di arraffare quanti più tesori nascosti in giro.

L'obiettivo è semplice: prenderne più degli altri, prima degli altri. Nel momento in cui una delle squadre raccoglie una certa quantità di bottino, si sblocca l'accesso al vault della nave, ed è in quest'area che si svolge l'ultimo grande scontro di ogni partita. Una volta allertati, i sopravvissuti convergono verso l'uscita e si danno battaglia, con la squadra in vantaggio che ha l'obiettivo di sopravvivere ai team rivali entro lo scadere del tempo.

Ogni Iena ha una sua abilità particolare e può raccogliere dei gadget sparsi nella mappa. Una pistola spara-schiuma consente per esempio di creare delle barricate dietro cui ripararsi, oppure stendere piccole piattaforme e ponti da attraversare a piedi.

Secondo gli sviluppatori sarà fondamentale prendere confidenza con i punti di forza di ogni personaggio, ma soprattutto sarà determinante sapersi muovere sospesi a mezz'aria. "Quando abbiamo deciso di ambientare il gioco nello spazio sapevamo che dovevamo assolutamente introdurre le stanze a gravità zero", spiega il lead designer. L'assenza di gravità diventa fondamentale nel navigare alcune stanze: con un salto i giocatori possono raggiungere rapidamente un piano sopraelevato o spostarsi da un'ala all'altra della nave, mentre non mancheranno delle aree in cui le diverse squadre combatteranno a gravità zero, cercando di confondersi a vicenda ed evitare i proiettili.

Hyenas è sviluppato da un team di oltre cento persone, tra ex di Alien Isolations e nuovi talenti ed esperti di shooter multiplayer
Hyenas è sviluppato da un team di oltre cento persone, tra ex di Alien Isolations e nuovi talenti ed esperti di shooter multiplayer

Le sequenze di Hyenas mostrate durante la Gamescom erano tutte all'insegna del gioco di squadra, con gruppi di persone che collaboravano per cercare strade sicure e ripulire aree piene di robot e cloni a guardia dei tesori. Alcuni di questi, parecchio corazzati da un lato, richiedevano tecniche di accerchiamento e una lunga scarica di proiettili. I nemici controllati dal gioco sono al momento poco brillanti, ma per stessa ammissione degli sviluppatori, il comportamento di guardie e robot sarà uno degli elementi su cui Creative Assembly è consapevole di dover lavorare.

Oggetti del passato, action figure ed easter egg non sono però solo un premio di fine partita, ma il team di sviluppo ne sta abusando in ogni modo possibile per strappare un sorriso a chi gioca. Per aprire la porta del vault i giocatori utilizzano un Mega Drive attaccato alla parete al posto di un più generico esplosivo al plastico.

Le aree in cui è divisa la mappa sono tutte diverse, ognuna con un suo tema unico. Una vede i giocatori attraversare riproduzioni giganti di oggetti come musicassette, cubi di Rubik e vecchi sintetizzatori Roland; un'altra è una sala giochi con file di cabinati e su cui capeggia il logo di Atari; un'altra ancora ricorda una discoteca, con pedane che suonano e si illuminano quando ci si passa sopra.

Nel futuro di Hyenas, c'è chi si ammazza per un cubo di Rubik
Nel futuro di Hyenas, c'è chi si ammazza per un cubo di Rubik

Oltre a gadget ed easter egg provenienti dalle IP storiche di SEGA (il publisher del gioco), Hyenas accoglie anche collaborazioni con altre realtà e aziende e, stando alle parole di Will, nei prossimi mesi ci saranno a tal riguardo annunci sorprendenti. Creative Assembly non vuole ancora entrare nel merito dei contenuti post-lancio o del supporto che il gioco riceverà nel tempo, ma con un materiale così è facile immaginare eventi periodici e nuovi tesori a tema aggiunti per l'occasione.

Se è chiaro che Hyenas sarà pieno zeppo di carattere, strizzatine d'occhio e riferimenti per i più nostalgici, più difficile è farsi un'idea di quanto il gioco sarà in grado di distinguersi in un mercato in cui non mancano eccellenti alternative. Qualche statuita di Sonic da sola potrebbe non bastare, e per questo toccherà provarlo per capire quanto sia intuitivo muoversi a gravità zero o creare piattaforme con la schiuma, quanto sia davvero determinante il gioco di squadra e, in definitiva, quanto sarà divertente andare a caccia e depredare all'interno della nave spaziale più assurda che ci sia.

CERTEZZE

  • Folle e pieno di collezionabili
  • Le stanze a gravità zero possono creare dinamiche interessanti

DUBBI

  • Quanta sostanza ci sarà dietro al mare di easter egg?