Pac-Man Mega Tunnel Battle, l'anteprima

Per festeggiare i quarant'anni del franchise l'iconico personaggio torna in gioco con Pac-Man Mega Tunnel Battle, un battle royale in esclusiva per Google Stadia.

ANTEPRIMA di Alessandra Borgonovo   —   20/10/2020
18

Quarant'anni tondi fa, a quattordici mesi dalla cena con amici che gli diede l'illuminazione, Toru Iwatani diede vita a Pac-Man e il suo successo non è difficile da tracciare visto che continua ancora oggi: la lista di videogiochi dedicati all'iconico personaggio è così lunga da perdersi e l'ultimo contenuto a riguardo risale proprio al 2020 con Minecraft x Pac-Man, il DLC pubblicato sempre per celebrare l'anniversario del franchise. Ai festeggiamenti, però, va ad aggiungersi freschissimo anche un titolo inedito: Pac-Man Mega Tunnel Battle, un battle royale sviluppato in esclusiva per Google Stadia. Anche la nostra pallocca gialla preferita cede dunque alla tentazione di un genere sempre sulla cresta dell'onda, grazie soprattutto a Fortnite, e sceglie la piattaforma di cloud gaming di Google per creare la più grande esperienza multiplayer di Pac-Man mai sviluppata - che potete provare esattamente da oggi e per i prossimi sette giorni grazie a una demo.

06

L'ultimo dei Pac-Man

Curiosamente, in occasione del trentesimo anniversario di Pac-Man, è stato sviluppato prima per arcade e poi distribuito in digitale nel 2014 come parte del Pac-Man Museum un gioco chiamato proprio Pac-Man Battle Royale che tuttavia, a dispetto del nome, con il genere non ci azzecca nulla. Certo, vede sempre la competizione ma solo fra quattro sfidanti mentre, al contrario, Pac-Man Mega Tunnel Battle conta fino a sessantaquattro giocatori in contemporanea. L'obiettivo principale del gioco è ovviamente battere in astuzia e abilità gli avversari per rimanere l'ultimo Pac-Man sul campo, muovendosi lungo una griglia connessa di labirinti e sfruttando potenziamenti in grado di ribaltare le sorti della battaglia. Insomma, il nucleo principale è quello che già conosciamo abbinata alle caratteristiche più iconiche di Pac-Man: il personaggio, i fantasmi, i power up e i labirinti, personali per ciascun giocatore, inseriti all'interno di una più grande griglia 8x8 ma che soprattutto si possono invadere con lo scopo di eliminare gli sfidanti.

Gli sviluppatori hanno confermato il profondo livello di personalizzazione che può avere il nostro Pac-Man, a partire da un set base in dotazione a tutti dal quale poi procedere nella direzione voluta spendendo i token ottenuti in gioco per comprare oggetti cosmetici. Sarà proprio la grande varietà di quest'ultimi a costituire il motivo principale per continuare a giocare, definendosi come sistema di progressione di Pac-Man Mega Tunnel Battle; volendo paragonarlo a un gioco molto recente, lo immaginiamo sulla falsa riga di Fall Guys, probabilmente con la presenza di microtransazioni per l'acquisto di cosmetici ma lievi e, soprattutto, non indirizzate al pay-to-win. Questo perché sebbene il gioco preveda la presenza di potenziamenti, si tratta di aiuti che vengono generati in partita e dei quali il giocatore può fare ciò che vuole - utilizzarli subito oppure conservarli per una situazione più vantaggiosa - all'interno della stessa. Insomma, ognuno parte sempre allo stesso livello e starà poi all'abilità del singolo girare le sorti a proprio favore, utilizzando nel miglior modo possibile i potenziamenti per influenzare la dinamica della partita, ad esempio velocizzando il proprio Pac-Man ma anche gli spettri per dare noia agli avversari, o ancora stordire gli altri giocatori, proteggersi con uno scudo temporaneo e tanto altro. Gli sviluppatori si sono dedicati molto a questo aspetto per rinnovare l'esperienza di gioco in Pac-Man ma, allo stesso tempo, mantenersi fedeli alle radici del franchise.

03

Se finora può sembrare tutto bene o male familiare, c'è una caratteristica in particolare che ha acceso il nostro interesse: la modalità Spettatore. Mentre nella maggior parte dei giochi assistere a una partita, dopo essere stati eliminati, non ha alcuna influenza diretta sullo svolgimento, Pac-Man Mega Tunnel Battle permette ai giocatori sconfitti non solo di continuare a vedere cosa sta accadendo nei vari labirinti ma di influenzare in modo diretto la partita. Ogni tot di tempo verrà loro data una scelta fra tre potenziamenti e quello con più voti verrà generato in partita. Non è una novità di per sé, poiché prima di lui c'è stato il recentissimo Hyper Scape con l'estensione di Twitch Hyper Scape Crowncast, tuttavia il fatto che si stia puntando a centralizzare anche la partecipazione del pubblico seguendo la tendenza, sempre più forte, che vede le persone a spendere molto tempo a guardare oltre che giocare è un segnale positivo per creare un'esperienza che vede giocatore e spettatore ugualmente coinvolti. Nel caso specifico di Pac-Man Mega Tunnel Battle, la modalità Spettatore non è dunque limitata solo a chi viene eliminato in partita ma si apre anche a chi vuole familiarizzare con il gioco imparandone le basi o, semplicemente, ha piacere ad assistere al match di un amico o uno streamer che apprezza in particolare.

Pac-Man Mega Tunnel Battle mette a disposizione due modalità: Elimination Mode, nella quale si deve battagliare contro altri giocatori e si viene eliminati una volta esaurite le vite a disposizione, e una non meglio specificata Challenge Mode che verrà implementata nel gioco finale. La demo a disposizione da oggi prevede solo la prima e una personalizzazione limitata del proprio personaggio. La sfida più grande per gli sviluppatori è stata approcciarsi a un franchise di questo tipo, con ben quattro decenni sulle spalle, e aggiungervi qualcosa di nuovo senza per questo reinventarlo del tutto; il fatto di essersi limitati ad aggiungere qualche potenziamento e averlo trasposto in un'esperienza multigiocatore su larga scala - perché ricordiamo che Pac-Man ha già dei trascorsi multiplayer - è secondo loro la soluzione migliore per avvicinare i giocatori giovani e quelli di vecchia data che hanno speso tante ore quante monete ai cabinati. In questo senso, la scelta di uno sviluppo esclusivo per Stadia è dovuta al fatto che la piattaforma è progettata per presentare al potenziale giocatore meno barriere possibili: rende semplice assistere a una partita del proprio streamer preferito ed eventualmente buttarsi a propria volta nel gioco, grazie anche alla possibilità di usare ogni dispositivo supportato da Stadia.

01

Pac-Man Mega Tunnel Battle è un tentativo interessante di rinfrescare un franchise che in quarant'anni ne ha viste di ogni, anche nella forma di collaborazioni come quella con Minecraft. Non è un'impresa semplice e la scelta di buttarsi nel mondo dei battle royale potrebbe essere stata la più semplice, tuttavia va considerato che proprio il suo essere un bacino in cui convergono molti giochi ultimamente è di per sé un ostacolo. Avvicinare soprattutto i nuovi giocatori all'iconico personaggio creato da Iwata, senza per questo lasciare indietro chi con Pac-Man ci è cresciuto fin dagli esordi, è una scelta coraggiosa che potrebbe beneficiare soprattutto della sua coinvolgente modalità Spettatore. Non resta che provare con mano e vedere se, questi quarant'anni sulle spalle, Pac-Man li sente oppure no.

CERTEZZE

  • Rimane fedele a se stesso pur con qualche modifica
  • Coinvolgere direttamente gli spettatori è un'ottima idea
DUBBI
  • Bisogna vedere se, dalla carta al provato, queste idee funzionano