Pokémon Diamante e Perla: perché amiamo Sinnoh

A poche settimane dall'arrivo di Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente, ecco le ragioni che ci hanno fatto amare i giochi originali ambientati a Sinnoh

SPECIALE di Raffaele Staccini —   12/10/2021
34

Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente ci faranno tornare in una delle regioni più amate del mondo Pokémon: Sinnoh. Un'isola basata sulla regione giapponese dell'Hokkaido, che dal 19 novembre 2021 potremo esplorare anche su Switch in una veste grafica rinnovata.

Si tratta di un'operazione di remake molto richiesta, presentata il 26 febbraio in occasione dei festeggiamenti per il venticinquesimo anniversario dei Pokémon e realizzata dallo studio giapponese ILCA in collaborazione con Game Freak. Se, come chi scrive, siete fan dei Pokémon fin da Blu e Rosso potreste però non aver ben chiaro il perché di tanta attesa, né vi sarete fatti troppo trasportare dall'entusiasmo dell'annuncio. E la cosa non stupisce più di tanto: chi ha passato la sua infanzia con Pikachu e Charmander, infatti, è probabile si fosse preso una pausa dal mondo dei mostriciattoli di Nintendo proprio in corrispondenza dell'uscita di questa quarta generazione, quando lo spirito adolescenziale lo aveva spinto verso altri interessi, lontano dalle passioni che ne avevano caratterizzato la fanciullezza.

Perché quindi internet è impazzito fin dall'uscita dei primi leak sul ritorno di Pokémon Diamante e Pokémon Perla? E perché c'è tanta attenzione verso quello che per molti potrebbe essere solo un altro remake? Beh, di motivi ce ne sono diversi, e oggi proviamo a raccontarveli cominciando lì dove tutto è iniziato: Arceus.

La lore

La regione di Sinnoh in Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente potrebbe riscrivere la cosmogonia
La regione di Sinnoh in Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente potrebbe riscrivere la cosmogonia

La regione di Sinnoh non ha connessioni dirette con quelle dei giochi precedenti. È un'area nordica, isolata, caratterizzata da grandi montagne innevate. Proprio una di queste, il Monte Corona, la divide in due parti. È un'area prettamente invernale, tanto che per la prima volta vi trovavamo percorsi coperti di neve.

Anche per questo la regione si prestava bene a offrire un'esperienza contemplativa. E non solo per la lentezza di alcuni caricamenti e meccaniche.

È la prima regione che ci racconta davvero com'è nato il mondo Pokémon. Le leggende di Sinnoh non si limitano infatti a parlarci di come si sono formate le distese marine e le terre emerse. Vanno molto più in profondità. Ci spiegano la nascita dello spazio e del tempo, e introducono il dio che ha creato tutto questo: Arceus.

Pokémon Diamante Lucente + Pokémon Perla Splendente
Offerta Amazon
Offerta Amazon
Pokémon Diamante Lucente + Pokémon Perla Splendente

€ 119,98 € 99,99

Vedi
Offerta

È a tutti gli effetti la regione della cosmogonia Pokémon, un passaggio evolutivo importantissimo per una serie che aveva percorso ancora solo pochi passi verso la piena consapevolezza di sé.

Non sappiamo ancora se questa lore verrà approfondita e ampliata nei remake, ma ciò che è certo è che i collegamenti con Leggende Pokémon: Arceus saranno inevitabili e non vediamo davvero l'ora di scoprire come si concretizzeranno il 28 gennaio 2022, quando anche questo gioco arriverà su Nintendo Switch. Seguiremo la questione molto da vicino, quindi non dimenticate di seguirci su tutti i nostri canali: sito, YouTube, Twitch e social, per non perdervi nessuna sfumatura di lore.

Esplorazione prima di tutto

I Sotterranei torneranno anche in Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente, in versione potenziata
I Sotterranei torneranno anche in Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente, in versione potenziata

Anche sul fronte del gameplay Pokémon Diamante e Pokémon Perla sono stati una sorta di punto di arrivo. E non solo per l'introduzione di lotte e scambi con allenatori di tutto il mondo, o della miglior divisione tra attacchi fisici e speciali. Il senso di esplorazione, per esempio, raggiungeva a Sinnoh un equilibrio e una cura che ricordiamo ancora oggi. Superata la predominanza di percorsi acquatici vista ad Hoenn, la regione di quarta generazione ci fa sentire parte di un'area con una sua coerenza stilistica, pur senza rinunciare a una grande varietà di ambienti. Villaggi e piccole città si affiancano alla modernità delle torri di Giubilopoli. Il già citato monte Corona torreggia sulle piane dei tre grandi laghi sede dei leggendari guardiani dei laghi; percorsi agevoli si alternano a foreste e labirintiche caverne.

Proprio la struttura dei dungeon è uno degli elementi che più spiccava in questa regione. Il monte Ostile è un esempio di ottimo utilizzo della verticalità e dei dislivelli in una mappa 2D. Il monte Corona, poi, portava ad attraversare ben 14 mappe prima di poter dire di averne esplorato ogni angolo.

E non dimentichiamoci poi dei Sotterranei, vero e proprio gioco nel gioco, dove potevamo perderci alla ricerca di strumenti speciali.

Il ciclo giorno/notte

L'acqua è uno degli elementi meglio riusciti di Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente
L'acqua è uno degli elementi meglio riusciti di Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente

Lo spirito esplorativo, insomma, la faceva da padrone. Ma c'era un altro elemento che dava credibilità al mondo creato da Game Freak: il ciclo giorno/notte.

Anche qui non eravamo di fronte a una novità assoluta, ma Pokémon Diamante e Pokémon Perla riuscirono a portare all'apice quanto visto nelle precedenti regioni. Le transizioni tra le parti del giorno erano più gradevoli, le luci accese all'interno delle abitazioni davano un senso di calore e la stessa colonna sonora, una delle migliori della serie, si adattava per rendere più rilassante girovagare dopo il tramonto.

Passaggio generazionale

Gli starter di Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente saranno ovviamente gli stessi degli originali
Gli starter di Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente saranno ovviamente gli stessi degli originali

Ma al di là delle caratteristiche narrative e di gameplay, c'è un altro elemento che ha reso importanti i giochi ambientati nella regione di Sinnoh. Mentre una generazione si scopriva provvisoriamente meno interessata ai Pokémon, infatti, ce n'era un'altra pronta a dare il cambio alla vecchia guardia.

Per questo il passaggio generazionale tra GameBoy Advance e Nintendo DS non fu solo grafico, ma anche di pubblico. C'è un'intera fetta di Pokéfan che oggi ha da poco scelto a quale facoltà iscriversi, o si sta destreggiando con le prime offerte di lavoro; tra il 2006 e il 2007, però, questi ragazzi erano impegnati in una delle prime scelta della loro vita: chi prendere con sé come starter tra Turtwig, Chimchar e Piplup durante la prima avventura Pokémon.

Per tutti loro, Sinnoh ha lo stesso valore affettivo che Kanto ha per noi millennials. È la regione che li ha introdotti al mondo Pokémon e che oggi potrebbe farli tornare a provare emozioni che crescendo credevano perdute.

Bidoof

In Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente si potrà girovagare con il proprio Pokémon
In Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente si potrà girovagare con il proprio Pokémon

Non va dimenticata, infine, la ragione più importante tra quelle che ci hanno fatto innamorare di Sinnoh e del suo Pokédex. In quarta generazione, infatti, viene introdotta la linea evolutiva di un Pokémon fondamentale. Un eroe vero, almeno per tutti coloro che sanno cosa sia una MN. Esatto, stiamo parlando proprio di lui: Bidoof, il Pokémon Topaffuto.

"Bidoof?", le prime parole di Bidoof su Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente
"Bidoof?", le prime parole di Bidoof su Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente

E questo è quanto. Voi, invece, perché aspettate i remake di Diamante e Perla? E qual è la regione che vi è più rimasta nel cuore? Fatecelo sapere nei commenti qua sotto.