Warren Spector chiude l'esperienza di Junction Point con una lettera di commiato 1

Otto anni che il game designer ricorderà per sempre

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   30/01/2013

Warren Spector ha pubblicato sulla propria pagina Facebook una lettera di commiato per la chiusura di Junction Point.

"Sì, è vero. L'avventura di Junction Point è terminata. A tutti quelli che me l'hanno chiesto, o che vogliono chiedermelo, dico che sono triste ma al contempo eccitato per il futuro.

L'esperienza con Junction Point è durata ben otto anni. Ho potuto lavorare con alcune persone straordinarie a straordinari progetti. Ho vissuto alcuni dei momenti più magici della mia vita, realizzato diversi sogni. Ho potuto conoscere i fan della Disney e chi ci lavora, ho toccato con mano la storia di questa compagnia e ho camminato lì dove camminava Walt. 'Magica' è davvero la parola giusta per descrivere tale esperienza.

"Ora però è tempo di andare (ragazzi, stavo quasi per dire 'ora è tempo di dire addio alla nostra fa-mi-glia', per citare Mickey Mouse). Anzi, diciamo che ora è tempo di passare alla prossima avventura. Onestamente non so quale sarà, dunque vi prego di non chiedermelo.

Ad ogni modo, qualsiasi cosa pensiate di me o di Junction Point, di Disney o dei giochi della serie Epic Mickey, sappiate che guarderò sempre agli ultimi otto anni con orgoglio. Ho lavorato di rado con team più appassionati, con persone più dedite al lavoro di queste. E non ho mai fatto parte di un gioco, o qualsiasi altra cosa, capace davvero di toccare le persone a un livello così intimo come ha fatto Epic Mickey. Il che non ha prezzo.

Mi sono detto che l'impegno di Junction Point con Epic Mickey ci avrebbe portato nel peggiore dei casi a lasciare un segno nella storia Disney. A pensarci ora, credo siamo stati capaci di fare anche qualcosa di più. Usando Mickey Mouse come protagonista, abbiamo introdotto a un pubblico mainstream alcuni interessanti elementi 'core'... e, soprattutto, abbiamo restituito dignità e importanza al personaggio di Oswald.

NOI abbiamo fatto tutto questo. Junction Point.

Sarò sempre grato a Disney per questa opportunità, alle persone che ci hanno aiutato lungo il percorso a Glendale, agli studi di Burbank, ai parchi di Anaheim, Orlando e Parigi, agli uffici Disney di tutto il mondo e a Pixar. Sono grato ai fan Disney, ai blogger e agli storici che hanno accolto me, il team e il nostro lavoro. E' stato fantastico. Ancor di più sarò grato alle persone... alla famiglia di Junction Point, che ha fatto il lavoro vero.

Ci rivedremo in futuro."