Quattro sviluppatori indipendenti fanno causa a Lace Mamba 0

Varie questioni che vanno a toccare anche la pirateria

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   12/02/2013

Si complica la situazione legale del publisher Lace Mamba, con altri tre team di sviluppo indie a muoversi legalmente contro l'etichetta, dopo il caso partito da CBE Software per J.U.L.I.A..

Gli altri sviluppatori sono Amanita Design (Machinarium), Colibri Games (The Tiny Bang Story) e Daedelic Entertainment (The Whispered World). Tutti e tre si sono messi insieme contro Lace Mamba rivendicando pagamenti di royalties mancanti e anche l'infrazione del contratto, visto che è emersa una distribuzione internazionale dei giochi sotto l'etichetta in questione, cosa che non rientrava negli accordi originali.

Lace Mamba Global si sta impegnando per rendere il dovuto, ma con qualche problema legato in particolare alla posizione di Amanita Design, poiché i problemi di questo team sono legati alla gestione di Mamba Games, che è una compagnia distaccata da Lace Mamba Global, almeno in base agli accordi legali. Insomma, la questione è piuttosto intricata e va a toccare anche la pirateria, visto che dal punto di vista legale la vendita dei giochi in territori non previsti dal contratto di publishing rientra legalmente in tale ambito. Qua sotto, la lettera aperta pubblicata da Gamasutra da parte dei tre sviluppatori in questione.

Link: Gamasutra