Team Fortress 2 è un esempio di pay-to-win, dice il CEO di Crytek 58

Il titolo Valve sarebbe free-to-play "solo al 70%"

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   06/03/2013

Cervat Yerli, CEO di Crytek, ha parlato spesso di produzioni free-to-play e la sua opinione è che Team Fortress non utilizzi questo modello in modo "giusto" per gli utenti, fornendo a chi paga degli indubbi vantaggi.

"Penso che sia un titolo free-to-play al 70%. C'è vicino, adotta un buon modello, che funziona per Valve, ma bisogna tuttavia pagare per vincere e la cosa non mi piace", ha detto Yerli. "Ci sono degli esperimenti interessanti, basati sui contenuti creati dai giocatori, ma bisogna acquistare gli oggetti."

"Un vero free-to-play non dovrebbe consentire la vendita di oggetti. Ecco il mio problema con questi prodotti. Noi consentiremmo alle community di creare oggetti da vendere in cambio di valuta virtuale, ma non è possibile fare un effettivo commercio di oggetti, significa sposare la filosofia del pay-to-win. Per questo disapprovo i concetti alla base di Team Fortress 2: non è un vero free-to-play. L'unica cosa gratuita è che posso accedere al gioco e usarlo, ma parte dell'esperienza mi viene preclusa a meno che non paghi."

Fonte: PCGames N