Le vendite digitali mondiali sono cresciute del 33%, in calo il mercato retail 77

Lo ha rivelato NPD durante la GDC 2013

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   29/03/2013

Secondo un'analista del gruppo NPD, le vendite sul mercato digitale USA ed Europeo crescono del 33% di anno in anno. Il progetto è di farlo crescere di almeno un 10% in più all'anno, fino all'arrivo della fase in cui si potrà eseguire il passaggio completo senza traumi nei ricavi. Ovviamente la punta di diamante del mercato digitale è l'Asia, con alcune nazioni come la Cina dove di fatto non esiste il mercato retail (o è semplicemente limitatissimo).

Le quattro nazioni traino di questa tendenza sono USA, Inghilterra, Francia e Germania, che complessivamente, nel 2012, hanno segnato 10 miliardi di dollari di vendite, con gli USA a 5,9 miliardi, seguiti dall'Inghilterra a 1,7 miliardi, dalla Germania a 1,4 miliardi e dalla Francia a 1 miliardo.

Negli USA il mercato digitale rappresenta attualmente il 40% di quello che si spende in videogiochi, con una crescita netta rispetto al 28% del 2010.

Nel 2012, la spesa annuale nei videogiochi nuovi nei negozi USA è stata di 7,1 miliardi di dollari, ossia il 48% del totale di 14,8 miliardi di dollari. Il resto del mercato vede i giochi usati aver raggiunto la cifra di 1,59 miliardi di dollari di spesa, i giochi digitali e i DLC di 2,22 miliardi, le sottoscrizioni di 1,05 miliardi, il social gaming 544 milioni di dollari, i giochi affittati 198 milioni di dollari e, infine, le vendite mobile 2,11 miliardi di dollari.

La quota del mercato retail è scesa del 22% rispetto al 2011, con i giochi usati scesi del 17,1%. I giochi completi digitali e i DLC insieme hanno visto una crescita del 33,9% rispetto all'anno precedente, con anche le sottoscrizioni cresciute del 12,9% e il mobile gaming cresciuto del 10,4%.

Ogni nazione ha le sue piattaforme preferite su cui spendere soldi. In Inghilterra vincono i giocatori di console da salotto, in Francia quelli di console portatili, la Germania preferisce i PC (da sempre, aggiungiamo noi), mentre gli USA si stanno spostando su piattaforme mobile.

Il dato mobile è particolarmente interessante. La percentuale di possessori di smartphone in USA ed Europa è sostanzialmente equivalente, ma negli Stati Uniti paga i giochi solo il 27% dei videogiocatori, mentre in Europa la percentuale sale al 40%.

In termini di tempo speso con i videogiochi, l'Europa è un passo avanti rispetto agli USA. Ad esempio in UK il tempo passato con i videogiochi è superiore del 15% rispetto agli Stati Uniti.

Multiplayer.it è presente alla GDC 2013 con i propri inviati per proporvi un coverage completo dei titoli in fiera. Per tutti i dettagli sulla copertura e gli appuntamenti in superdiretta, cliccate qui.

Fonte: Games Industry