I dieci racing più strambi di sempre 7

Il vincitore è probabilmente uno dei videogiochi più astrusi che siano mai stati concepiti

NOTIZIA di Mattia Armani —   14/05/2013

Imperdibile l'ultima classifica di Jalopnik che ha messo in fila i 10 titoli di macchine meno sensati e più astrusi di sempre. Enviro-Bear 2000 - Operation: Hibernation è l'imbattibile numero uno come evidenzia, senza troppe discussioni, il video in calce.

Il protagonista è un orso che sa guidare ma solo con una mano che tra l'altro è impegnata a rimuovere pigne, portare prede alla bocca dell'animale e spostare un contrappeso che consente all'anomalo pilota di accelerare o frenare. La dinamica, a suo modo, è estremamente affascinante e il titolo non si fa mancare nemmeno altri veicoli che rendono la faccenda ancora più complessa.

Nella classifica, comunque, per un trabiccolo di plastica (un esemplare del quale è qua accanto a me), per lavaggi sexy, per giochi di guida in cui non si guida, per il drammaticamente inutile gioco turistico dedicato a Pyongyang e per Desert Bus, porzione del titolo SEGA mai rilasciato Penn and Teller's Smoke and Mirrors. La peculiarità del minigioco è quella di chiedere al giocatore di guidare da Tucson a Las Vegas in tempo reale. Il tempo stimato per arrivare a destinazione, inevitabilmente da decuplicare in termini percettivi vista la grafica del gioco, è di 7 ore e 45 minuti.

Link: Jalopnik - I dieci giochi di guida più strani