Remember Me - Un diario interattivo racconta i retroscena della storia 19

Dalla prospettiva di Antoine Cartier-Wells, ideatore del sistema Sensen

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   14/05/2013

Remember Me, il nuovo action game di Dontnod e Capcom, racconta di un futuro nel quale gli uomini sono dominati da un sistema di controllo dei ricordi, che li ha resi materiale prezioso all'interno di un vero e proprio mercato della memoria.

Nel 2084, il progresso tecnologico permetterà alla gente di condividere le proprie esperienze non più grazie ai social network, come oggi, ma con la registrazione e condivisione continua dei ricordi e delle esperienze personali, registrate in presa diretta. Esperienze che possono dunque essere vendute, acquistate o anche scambiate. Tutto questo è stato possibile soprattutto grazie all'ascesa di Memorize, una vera e propria corporazione che controlla la maggior parte del commercio delle memoria.

Ma come siamo arrivati a tutto questo? Un giornale interattivo, una sorta di diario, è stato aperto da Capcom all'indirizzo sottostante per spiegare il background del particolare mondo ideato da Dontnod per il suo Remember Me. Antoine Cartier-Wells, ideatore del sistema Sensen, che impiantato nel corpo della quasi totalità della popolazione mondiale sta alla base del controllo dei ricordi, racconta l'evolversi degli eventi nel giornale in questione, fino all'inizio della storia di Nilin.

Link: Remember Me - Il diario di Antoine Cartier-Wells