I giochi vengono rivenduti perché sono troppo corti, dice Avalanche 94

Corti e monotoni

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   17/06/2013

Christofer Sundberg, capo di Avalanche Studios, autori di Just Cause e del prossimo Mad Max, ha detto la sua sulla questione dei giochi usati, che sta tenendo campo da un po' di tempo a questa parte tra le discussioni nel panorama videoludico.

Tra le varie interpretazioni, dunque, registriamo anche quella di Sundberg, secondo il quale i giochi vengono rivenduti come usati perché sono troppo corti. "Sono sicuro che sia un problema legato al fatto che i giochi sono troppo corti", ha detto lo sviluppatore a Edge, "voglio dire, quando ti ritrovi a giocare ad un gioco che dura tra 8 e 10 ore, anch'io lo riporterei indietro, perché non c'è ragione per tornarci su".

Il problema, esplicitato in seguito, sarebbe collegato anche ad una "scarsa varietà" dei giochi, che secondo Sundberg è strettamente connessa alla brevità, anche se il passaggio non è chiarissimo. In ogni caso, i giochi brevi e monotoni vengono rivenduti più facilmente, e questo è plausibile. Ovviamente, non è un problema che riguarda direttamente le creature Avalanche: "quando vado nei negozi di videogiochi ogni settimana guardo le scatole dei giochi usati e difficilmente trovo Just Cause", ha affermato.

Fonte: Edge