Una ex dipendente DICE spiega l'esclusione di protagoniste femminili in Battlefield 1  55

Un mondo di uomini

NOTIZIA di Dario Rossi   —   27/06/2016

Informazioni molto interessanti su Battlefield 1 arrivano da una ex programmatrice DICE, Amanda Coget, la quale ha affermato che la produzione in origine contemplava una protagonista femminile, decisione poi scartata in fase finale, pare, per motivi di pura audience, a detta sua, secondo lo sviluppatore il noccio dell'utenza è maschile e non avrebbe apprezzato la scelta.

Dagli interventi della Coget su Twitter viene delineato uno sviluppo probabilmente non troppo improntato sul realismo nelle fasi iniziali, probabilmente anche a causa dei tempi stretti. L'unico elemento concreto era l'ambientazione basata sulla prima guerra mondiale, ma poi lo sviluppo deve aver cambiato registro e puntato su coordinate più attinenti alla realtà.

Sicuramente le sue deduzioni su queste presunte scelte suonano strane per DICE ed Electronic Arts, che non si sono fatte problemi a inserire protagoniste femminili nei loro giochi, si pensi a Mirror's Edge o Mass Effect Andromeda di BioWare. Siamo curiosi di vedere una eventuale risposta ufficiale dal team.